USCITE 19 Marzo Mar 2016 1400 19 marzo 2016

Libri novità 2016, da «La storia di Kullervo» a «Profugopoli»

Il nuovo inedito dell'autore del Signore degli Anelli e le altre letture del weekend.

  • ...

La storia dello sport che si mischia a quella dell'umanità. Il Tibet visto attraverso gli occhi di un giovane autista. Il business dei profughi, un sorprendente esordio e l'ultima gemma recuperata di Tolkien. Ecco i libri segnalati per il weekend del 19 e 20 marzo.

Una partita infinita

Ci sono partite che restano nella storia. Secondi che si trasfomano in minuti, per poi diventare anni e decenni. La finale del torneo di basket ai Giochi Olimpi di Monaco 1972 è uno di questi momenti. Giocata in un contesto irreale, a quattro giorni dal terribile attentato di Settembre nero contro gli atleti israeliani. Davanti gli Usa, sempre vincitori in tutte le altre edizioni delle Olimpiadi, e l'Unione sovietica. Una Guerra fredda sul campo decisa dai tre secondi più assurdi e irregolari nella storia della pallacanestro.
Emiliano Poddi racconta questa storia attraverso due dei suoi protagonisti: il russo Sasa Belov e l'americano Kevin Joyce, stelle delle rispettive squadre. Lo fa in un romanzo in cui si mischiano la storia sportiva e quella con la S maiuscola, la realtà con la fantasia, i vincitori con i vinti. Perché solo così si può raccontare una vittoria imperfetta.
Emiliano Poddi, Le vittorie imperfette, Feltrinelli, 291 pagine, 17 euro.

Il Tibet negli occhi di Champa

Champa è un giovane autista tibetano. Il suo lavoro è portare da una parte all'altra di Lhasa la sua padrona cinese Mei, arrogante e prepotente, certo, ma anche una elegante e raffinata collezionista d'arte.
Dopo tutto Champa non può lamentarsi. Tutto va bene e con Mei scatta anche qualcosa che va oltre il rapporto professionale. I due diventano amanti e la vita erotica del giovane tibetano subisce una svolta inaspettata.
Ma le cose si complicano quando alla collezione di Mei si aggiunge una statua dell'illuminata e bellissima Tara. Così Champa ruba l'auto e l'iPhone di Mei e scappa a Pechino.
La vita da sogno di Champa è il secondo romanzo di Koonchung Chan, che torna a sfidare il regime parlando di Tibet dopo averlo attaccato con Il demone della prosperità.
Koonchung Chan, La vita da sogno di Champa il tibetano, Atmosphere libri, 270 pagine, 16 euro.

Milionari con la solidarietà

L'emergenza migranti ha raggiunto livelli mai visti precedentemente. L'Europa cerca una soluzione e l'Italia è uno dei Paesi più colpiti dal fenomeno. A spingere centinaia di migliaia di persone a lasciare le loro case sono le guerre, la povertà, la disperazione. Ma su questa disperazione c'è anche chi ci mangia.
Lo scandalo di Mafia Capitale ha svelato solo in parte il business che si cela dietro l'accoglienza dei migranti, gli affari sporchi di cooperative che lucrano sui profughi.
Mario Giordano lo racconta in Profugopoli, un viaggio tra faccendieri improvvisati e l'industria dell'immigrazione. Con fatturati da centinaia di milioni in crescita del 178%. Un business messo in piedi con i soldi dello Stato, che va ben oltre lo spirito di carità.
Mario Giordano, Profugopoli. Quelli che si riempiono le tasche con il business degli immigrati, Mondadori, 167 pagine, 18,50 euro.

Il segreto di Catherine

Catherine Ravenscroft è una film-maker di successo, ha una famiglia felice e vive una vita da favola. Finché non si imbatte nel romanzo Un perfetto sconosciuto, lo legge e perde il sonno. Perché in quelle pagine è raccontata una pagina della sua storia che solo lei conosce e aveva tenuto nascosta a tutti, persino al marito. Come è possibile? Chi è l'autore del libro? E cosa vuole da lei?
Vendutissimo in 20 Paesi, La vita perfetta è un thriller psicologico destinato al successo. La 20th Century Fox ha già opzionato i diritti per la versione cinematografica. Il romanzo d'esordio di Reneé Knight, paragonato in Inghilterra a L'amore bugiardo e diventato un caso letterario ancora prima della sua uscita nelle librerie, arriva in Italia.
Reneé Knight, La vita perfetta, Piemme, 283 pagine, 19,50 euro.

Kullervo, la prima creatura di Tolkien

Prima de Lo Hobbit e de Il Signore degli Anelli fu Kullervo, un orfano dotato di poteri sovraumani, adottato dal perfido mago Untamo e da questo venduto come schiavo.
Un ragazzo che nella vita ha avuto solo l'amore della sorella gemella Wanona e la protezione di Musti, un cane nero magico.
La storia di Kullervo è una storia di vendetta, ma è soprattutto il primo lavoro in prosa scritto (ma mai completato) da J.R.R. Tolkien. Legato alle vicende del Silmarillion e all'epica della Terra di Mezzo, diventa un altro tassello fondamentale per apprezzare completamente l'opera del più grande autore fantasy nella storia della letteratura.
J.R.R. Tolkien, La storia di Kullervo, Bompiani, 241 pagine, 19 euro.

Twitter @FBussi

Correlati

Potresti esserti perso