USCITE 2 Aprile Apr 2016 1500 02 aprile 2016

Libri novità 2016, da «Città in fiamme» a «Il bazar dei brutti sogni»

Il caso editoriale dell'anno. Gli ultimi di King e Coe. Un Carofiglio in pillole. I libri per il weekend.

  • ...

Stephen King, Jonathan Coe, Gianrico Carofiglio e il caso editoriale dell'anno. Da Il bazar dei brutti sogni a Città in fiamme. Ecco i libri consigliati per il weekend del 2 e 3 aprile.

Gli incubi di King

Stephen King torna con tutto il suo mondo popolato di incubi ne Il bazar dei brutti sogni.
Venti racconti e quasi 500 pagine.
Miglio 81, Premium Harmony, Una rissa per Batman e Robin, La duna, Il bambino cattivo, Una morte, La chiesa d’ossa, Morale, Aldilà, Ur, Herman Wouk è ancora vivo, Giù di corda, Blocco Billy, Mister Yummy, Tommy, Il piccolo dio verde del dolore, Quell’autobus è un altro mondo, Io seppellisco i vivi, Fuochi d’artificio ubriachi, Tuono estivo.
Non sono tutti inediti, e a dirlo è lo stesso autore, «ma ciò non significa che fossero conclusi allora o che lo siano adesso. Finchè uno scrittore non muore o si ritira dalle scene, le sue storie non sono mai compiute e richiedono sempre ulteriori ritocchi o revisioni».
Così ci si ritrova tra un bambino killer e un ufficio polveroso che altro non è se non il purgatorio. Nel bazar dei brutti sogni del re dell'incubo.
Stephen King, Il bazar dei brutti sogni, Sperling & Kupfer, 499 pagine, 19,90 euro.

Uno scoppio a Central Park

Due ricchi ereditieri; gli uomini che li amano; due ragazzi di Long Island che scelgono di trasferirsi a Manhattan per vivere in prima persona il fiorire della scena punk. In comune non hanno niente. O forse hanno tutto.
Sono i personaggi che popolano la New York di Garth Risk Hallberg, quella che la notte di Capodanno del 1977 sta per vivere uno dei suoi momenti più terrificanti. Un boato investe Central Park mentre la città è avvolta da una tempesta di neve. Uno sparo che ha qualcosa a che vedere con Regan e Willia, Keith e Mercer, Charlie e Samantha.
Un reporter e un detective vogliono vederci chiaro e cominciano a indagare sulle loro connessioni con ciò che è successo.
Caso letterario dell'anno, osannato dalla critica in patria e all'estero, Città in fiamme è arrivato anche in Italia per conquistare i lettori con i suoi intrecci e la sua trama.
Garth Risk Hallberg, Città in fiamme, Mondadori, 1.005 pagine, 25 euro.

Geremia, una vita per il jazz

Geremia non ha mamma né papà. Vive con le suore in un orfanotrofio dell'Alabama. Ma dalla finestra della sua camera da letto sente arrivare la musica ragtime del vicino bordello. Fare il musicista è il suo sogno, e tutto il tempo libero lo passa cercando di imparare a usare una clavetta rotta.. Così una notte decide di seguire quelle note, si infila in quel luogo di perdizione e incontra un pianista afroamericano di talento che diventerà suo amico. Comincia a frequentare lezioni di musica da una facoltosa signora che si affeziona a lui e realizza un sogno che lo porterà a Holltwood per scrivere grandi colonne sonore cinematografiche. Finché lo stesso jazz che ha amato lo precipiterà in un intrigo pericoloso.
Anatole è il secondo romanzo di Tom Bilotta, autore italiano più apprezzato oltre Oceano che in patria (su di lui ha messo gli occhi l'agente di Ken Follett). Ma è anche qualcosa di più. Un nuovo modo di leggere un ebook, accompagnati da una colonna sonora composta dal jazzista Alex Fabiani. Per sentirsi accanto a Geremia. Anche con l'udito. Acquistabile su Amazon o sul sito ufficiale dell'autore.
Tom Bilotta, Anatole, WH books, 429 pagine, 4,99 euro.

Carofiglio in pillole

Personaggi che si alternano rapidamente sulla scena. Momenti drammatici e comici. Ironia, pensieri, idee.
Quelle di Passeggeri notturni sono pillole di Gianrico Carofiglio, brevissimi racconti e saggi fulminanti. Trenta in tutto, tre pagine per ogni frammento.
Ed è un rincorrersi di generi di aneddoti, di protagonisti. Spesso donne, forti e affascinanti.
Una lettura leggera, semplice, piacevole e scorrevole.
Gianrico Carofiglio, Passeggeri notturni, Einaudi, 98 pagine, 12,50 euro.

L'undicesima di Jonathan Coe

L'ha chiamato Numero Undici, perché 11 sono i suoi romanzi, ma non pensate sia autocelebrazione. Dentro l'ultimo romanzo di Jonathan Coe c'è molto di più.
Una storia contemporanea, che mette in fila e intreccia eventi pubblici e privati compresi tra il suicidio di David Kelly, lo scienziato britannico che aveva scoperchiato lo scandalo delle bugie dietro la guerra in Iraq e i giorni nostri.
Un romanzo che parla di guerra e di come la vita di una persona possa essere influenzata dalle scelte di una politica sempre più spettacolarizzata. E del potenziale devastante che i social possono avere sulla credibilità di un individuo.
Jonathan Coe, Numero Undici, Feltrinelli, 381 pagine, 19 euro.

Twitter @FBussi

Correlati

Potresti esserti perso