ISIS 6 Aprile Apr 2016 1026 06 aprile 2016

Palmira in fotografia, prima e dopo l'Isis

Joseph Eid aveva immortalato i siti archeologici; dopo il passaggio dell'Isis, confronta quelle foto con le rovine mutilate (foto).

  • ...

Fotografie: ecco quello che resta (guarda la gallery). L'esercito governativo siriano, spalleggiato da quello russo, ha ripreso il controllo di Palmira, ma i siti archeologici della storica città sono ridotti a un ammasso di macerie. Lo Stato Islamico si è accanito con furia iconoclasta su templi e reperti, per cancellare le tracce di una cultura che la loro mente perversa non può concepire.
POSSIBILITÁ DI RESTAURO Il Direttore Generale delle Antichità e dei Musei di Damasco, Maamoun Abdulkarim, ha fatto appello agli esperti e agli archeologici di tutto il mondo perchè diano il loro contributo alla ricostruzione e al restauro di Palmira; difficilmente, però, il patrimonio dell'UNESCO tornerà quello di prima. Resta il ricordo nelle foto di Joseph Eid, dell'Agence France-Presse e, nella realtà, la testimonianza di ciò che alberga nei cuori dell'Isis: una spianata arida, dove ogni avanzo di umanità è stato distrutto.

Correlati

Potresti esserti perso