FI45 Tribuna Uffizi 01 01
7 Gennaio Gen 2017 1128 07 gennaio 2017

Musei italiani: 44,5 milioni di visitatori nel 2016

Pubblico e incassi hanno registrato, rispetto al 2015, un incremento del 4% e del 12%. Ma nel confronto con l'estero e sul web resta ancora molto da fare.

  • ...

L'annata 2016 ha regalato due soddisfazioni ai musei statali italiani, che con 44,5 milioni di visitatori e incassi per oltre 172 milioni di euro hanno registrato un incremento rispettivamente del 4% e del 12% rispetto al 2015.

INCASSATI 18,5 MILIONI IN PIÙ. In numeri assoluti si tratta di 1,2 milioni di visitatori in più e di 18,5 milioni di euro di incassi in più. I dati sono stati diffusi dal ministro della Cultura Dario Franceschini, che ha rivendicato i buoni risultati della sua riforma, quella che ha aperto la direzione dei musei anche a professionisti stranieri. Negli ultimi tre anni i biglietti venduti sono stati 6 milioni in più, una cifra che rappresenta un incremento del 15% e che ha portato ad una crescita degli incassi pari a 45 milioni di euro.

FRANCESCHINI: «RISORSE CHE TORNERANNO AI MUSEI». «Queste risorse preziose», ha assicurato il ministro Franceschini, «torneranno interamente ai musei secondo un sistema che premia le migliori gestioni e al contempo garantisce le piccole realtà». Nella crescita dei visitatori e degli incassi il Sud gioca un ruolo importante. La Campania, anche nel 2016, è «stabilmente al secondo posto nella classifica delle regioni con maggior numero di visitatori, grazie agli oltre 8 milioni di ingressi registrati, un aumento del 14,2% sul 2015», ha precisato Franceschini. La parte del leone «la gioca senza dubbio il nostro patrimonio archeologico, se si considera che solo fra Colosseo, Foro Romano, Palatino, museo Archeologico di Napoli, parco Archeologico di Paestum e Scavi di Pompei nell'anno appena trascorso sono stati emessi circa 11 milioni di biglietti».

ITALIA QUINTA META TURISTICA MONDIALE. Nel confronto con l'estero, tuttavia, resta ancora molto da fare. Gli ultimi dati forniti dall'Enit (Ente del turismo italiano) tramite la World Tourism Organization delle Nazioni unite inquadrano l'Italia al quinto posto nelle destinazioni del turismo internazionale, dietro a Francia, Stati Uniti, Spagna e Cina.

MA STENTA NELLA CLASSIFICA DI TRIPADVISOR. Ma secondo le classifiche di Tripadvisor sui migliori musei del mondo, l'Italia entra nella Top 25 soltanto al 16esimo posto, grazie agli Uffizi di Firenze. Un risultato che potrebbe anche dipendere dalla scarsa offerta digitale e dalla poca presenza sui social media, un fronte su cui i musei italiani hanno ampli margini di miglioramento.

L'IMPORTANZA DELLE RECENSIONI. Le classifiche di Tripadvisor non si basano sui biglietti venduti o sul numero di accessi, ma incrociano attraverso un algoritmo migliaia di commenti scritti dai viaggiatori. Recensioni che funzionano come passaparola e consigli utili su quale museo scegliere a seconda dei vari Paesi in cui si viaggia.

I MUSEI PIÙ CONSIGLIATI. In Europa, nel 2016, gli Uffizi sono per l'appunto all'undicesimo posto. Seguiti dal museo Egizio di Torino (16esimo posto), dall'Accademia Fiorentina (17esimo posto), dal Vaticano (19esimo posto) e dalla Galleria Borghese (23esimo posto). Al vertice europeo c'è l'Ermitage di San Pietroburgo. Mentre a livello mondiale, sempre nella classifica di Tripadvisor per recensioni e suggerimenti, davanti ai musei italiani non ci sono solo il Metropolitan di New York (primo in classifica) o il Museo di Orsay di Parigi, ma anche il Pardo di Madrid o musei come lo svedese Vasa, quello sulla seconda guerra mondiale di New Orleans o le gallerie di Amsterdam dedicate all'arte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso