Valerio
10 Marzo Mar 2017 1624 10 marzo 2017

MasterChef, per Valerio offerte di lavoro da Barbieri e Corelli

Il 19enne romagnolo, vincitore della sesta edizione del talent show, sogna una carriera stellata. Ma prima prenderà il diploma, da privatista, all'istituto alberghiero. In uscita il 20 marzo il libro Mistery Boy.

  • ...

Dopo aver conquistato Carlo Cracco, Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo con il suo menu innovativo, per il 19enne Valerio Braschi è il momento della prima passerella da vincitore di MasterChef Italia.

LA GARA «MI DIVERTIVA». «Sono contentissimo», ha detto il campione della sesta edizione, «ci ho creduto fin dall'inizio, ma prima delle prove c'era tensione, anche se magari non la mostravo. Ero spavaldo perché facevo qualcosa che mi divertiva, e più la gara era dura più mi divertivo, come la prova in Spagna, la più bella».

SI APRONO LE PORTE DELLE GRANDI CUCINE. Ora per il giovane, da subito dichiaratosi interessato a una carriera professionale, si aprono le porte di alcune grandi cucine. Tra le offerte arrivate, uno stage di tre mesi alla corte di Igles Corelli, lo chef con il quale Valerio ha lavorato nell'Invention Test della semifinale, e una proposta dal conterraneo Barbieri.

I MERITI DI VALERIO. Il giudice ha riconosciuto in Valerio non solo il merito di un menu degustazione vincente («ci ha lasciato sbalorditi»), ma anche un atteggiamento sano: «Lui non ha fatto tivù. Succede spesso che dopo due giri di registrazione il concorrente aspetti le telecamere, invece lui è stato lì con la testa».

EVENTI CON CRISTINA. Al momento, però, il giovane di Santarcangelo di Romagna non ha ancora risposto alle offerte ricevute. È impegnato con il diploma dell'istituo alberghiero, da conseguire a luglio da privatista. Si è iscritto subito dopo essere uscito da MasterChef. Inoltre, si sta già dedicando all'organizzazione di alcuni eventi, dichiarando di voler coinvolgere anche un'altra finalista, la sanmarinese Cristina.

LA DEDICA ALLA NONNA ELSA. Infine lo attende Mystery Boy, libro in uscita il prossimo 20 marzo, che contiene una parte dedicata da Valerio alla nonna Elsa, scomparsa due settimane prima della messa in onda di MasterChef: «Faceva un ragù incredibile, quindi ho pensato di omaggiarla con quella ricetta. Mi chiamava sempre dopo le prove e mi ha sostenuto tanto».

PREMIO DA DIVIDERE CON I GENITORI. Oltre agli amici che lo hanno convinto a partecipare al talent show, è proprio verso la famiglia e in particolare verso i genitori che il 19enne mostra riconoscenza: «I miei hanno ricevuto molte critiche da alcune mamme di amici, basite perché dopo cinque anni di sforzi a due mesi dal diploma di liceao scientifico ho lasciato la scuola. Devo molto ai miei. E poi, con tutte le ripetizioni che mi hanno pagato, dovrò dividere il montepremi con loro!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati