Ed Sheeran
PURPLE BRAIN 13 Marzo Mar 2017 1631 13 marzo 2017

Ed Sheeran, un Civati della musica che ce l’ha fatta

Occhietto chiaro, capello roscetto un po’ sfibrato, un po’ Lotti senza Consip e un po’ Harry sovrappeso, Nino D'Angelo british style. Evviva il pacioso artista del momento: #nofilter dello showbiz.

  • ...

Si parla un sacco di Ed Sheeran in questi giorni, la pop star inglese che a 26 anni riempie lo stadio di Wembley con la naturalezza di uno che sta andando al pubbetto sotto casa con due amici anche se non gli andava tantissimo di uscire. Al momento il ragazzo è primo in qualsiasi cosa di cui si possa fare una classifica. Ora parte il suo tour da Torino, domenica 12 marzo era ospite da Fabio Fazio e tanto Ed non sembra affatto quello che siamo abituati a pensare quando pensiamo a un super ospite internazionale che la pop star tra i due pareva Fazio.

ASSOMIGLIA A UNO CHE CONOSCI. Un jeans e un maglioncino come un Nino D’Angelo british style, gli occhialetti che lo fanno assomigliare a uno che conosci, occhietto chiaro, capello roscetto un po’ sfibrato, un po’ Lotti senza Consip, un po’ Harry sovrappeso. Ed Sheeran è un Civati della musica che ce l’ha fatta. Ha fatto un album e lo ha chiamato + (più), poi un altro X (per), ora è il momento di “divide”, (va bene anche “diviso”?). In realtà lui procede per sottrazione. Mette online tutto quello che fa, ha scritto canzoni per un sacco di gente, fa cover bellissime, le star più consacrate lo adorano, nell’epoca dei super mega show fa interi tour sold out dove sul palco c’è lui e la sua chitarra. È il #nofilter dello showbiz.

DISINTERMEDIATO COME RENZI 2013. Non ho ancora capito se mi piace e quanto, ma mi sta un sacco simpatico. Ho provato a girare nel weekend con la sua musica nelle orecchie. Ti fa compagnia, è sincero, racconta storie ed è molto bravo a farlo, commuove, diverte, è buono come un hobbit e pare che abbia preso casa in Umbria, perché la Toscana fa troppo Sting e Tony Blair. Dopo la terza via, Ed Sheeran è la quarta. Quella della normalità assoluta. Che bello. Destrutturato più di una giacca di Armani, disintermediato come un Renzi del 2013. L’abusato mantra di essere se stessi con lui ha trovato il suo interprete più autentico e globale. Anche il suo nome è pacioso: Ed Sheeran. Dovrebbe diventare il modo per rispondere «tutto ok, non c’è male» alla domanda come va. Come va? Ed Sheeran, te?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati