MAGALLI
31 Marzo Mar 2017 1558 31 marzo 2017

Magalli-Volpe, il conduttore è stufo: «La smetta di far polemica»

Ennesimo scontro via Facebook tra i due conduttori de I fatti vostri. Lui sbotta. E a L43 dice: «Ma quale sessismo. Di che giustizia sta parlando?».

  • ...

Una battaglia a colpi di post su Facebook, quella che ha visto protagonisti negli ultimi giorni Giancarlo Magalli e Adriana Volpe, leader storici del programma I fatti vostri che conducono assieme, tra più bassi che alti, da quasi otto anni. Complici gli screzi del passato, la tensione tra i due è tornata alle stelle dopo il battibecco andato in onda su RaiDue con la Volpe seccamente redarguita dallo storico conduttore Rai per un'apparentemente innocente battuta sull'età. Spia di un feeling tra i due evidentemente mai decollato. Da lì in poi è stata un'escalation di botta e risposta a mezzo social.

MAGALLI ACCUSATO DI SESSISMO. La conduttrice, intervistata da LetteraDonna.it, ha parlato senza mezzi termini di «sessismo e violenza di genere» da parte di Magalli. Ha dissotterrato l'ascia di guerra, spiegando poi di non aver alcuna intenzione di chiarirsi con il diretto interessato. E ha aggiunto allo stesso tempo di non temere per le sorti della trasmissione.

«SE SAPESSERO COME FA A LAVORARE... ». Per tutta risposta, il presentatore romano ha rincarato al dose su Facebook. Rispondendo a un commento del giornalista Walter Giannò ha respinto ogni accusa di sessismo con queste parole: «Ce l'avevo solo con lei, non con le donne che ho sempre rispettato e che forse si sentirebbero più insultate se sapessero come fa a lavorare da 20 anni». Già, come fa a lavorare da 20 anni? Un'allusione che Magalli, raggiunto da Lettera43.it, non si è rimangiato, rifiutandosi però categoricamente di entrare nel merito.

D. La sue parole hanno scatenato un putiferio in Rete. Si è pentito di qualcosa che ha detto?
R.
Assolutamente no. E le dico anche che sono stanco di questa storia. Qui se c'è qualcuno che ha interesse a far polemica non sono certo io. Per l'ennesima volta è stata lei a gettare benzina sul fuoco.

D. Quella frase sui 20 anni di carriera dovuti a motivi non meglio precisati ha scatenato l'indignazione e la curiosità.
R. Le cose sono state ingigantite, non sento di avere detto nulla di particolarmente grave. Fosse per me la chiuderei qua.

D. Dopo il suo ultimo commento Adriana Volpe è arrivata a chiedere «giustizia» nell'ennesimo post su Facebook.
R.
Giustizia? Ma di cosa stiamo parlando? Siamo seri, per favore.

D. Forse di provvedimenti da parte dell'azienda.
R. Ci mancherebbe, non c'è da prendere alcun provvedimento.

D. Perché non vi chiarite a quattr'occhi?
R. Lo chieda a lei. Sono talmente tanti anni che faccio questo lavoro...andrò avanti anche stavolta. Spero solo che la smetta di tirarmi in ballo. Non ho idea del motivo per cui continui su questa strada.

D. Per quel «rompiballe» pronunciato in trasmissione ha chiesto scusa?
R. Sì e non so che altro fare: me lo dica lei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati