Benigni 161028173030
18 Aprile Apr 2017 1617 18 aprile 2017

Rai, Roberto Benigni querela Report

Il premio Oscar de La vita è bella ha deciso di querelare Giorgio Mottola e Sigfrido Ranucci per la puntata del 17 aprile che analizzava la vicenda degli studi cinematografici di Papigno, in Umbria.

  • ...

Si apre un nuovo fronte contro Report, con la querela di Roberto Benigni e della moglie Nicoletta Braschi contro il programma, che nella puntata del 17 aprile 2017 ha proposto un'inchiesta sui finanziamenti allo spettacolo.

«NOTIZIE FALSE E GRAVEMENTE DIFFAMATORIE». In una nota, l'avvocato Michele Gentiloni Silveri ha comunicato di «aver ricevuto mandato di sporgere querela presso la Procura della Repubblica di Roma nei confronti dei dott.ri Giorgio Mottola e Sigfrido Ranucci, nonché di chiunque altro abbia con loro concorso o cooperato, in relazione alle notizie false e gravemente diffamatorie diffuse nel corso della puntata».

BENIGNI NON HA RISPOSTO. Nella puntata è stata raccontata la vicenda degli studi di Papigno, in Umbria, dove il regista toscano ha girato La Vita è Bella e Pinocchio. Il progetto era stato finanziato sia con investimenti pubblici che fondi europei, ma anche fondi privati per un totale di 16 milioni di euro. Con un passivo di 5 milioni gli studi sono stati acquistati di Cinecittà Studios, società di Luigi Abete, Aurelio De Laurentiis e Andrea Della Valle che si sono anche fatti carico dei debiti di Benigni che però non ha voluto rispondere alle domande del cronista di Report, limitandosi a riconoscere l'errore nell'investimento: «Non sa quanti soldi ci ho perso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso