Pirati 10
28 Maggio Mag 2017 1600 28 maggio 2017

Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar, 10 curiosità sul film

Nei cinema il quinto capitolo della saga. E potrebbe non essere l'ultimo. Ma la mancanza di elementi originali e una trama prevedibile e poco incisiva penalizzano il risultato finale. La recensione.

  • ...

Il franchise Pirati dei Caraibi, ispirato a un'attrazione del parco di divertimenti Magic Kingdom, ritorna sul grande schermo con un quinto capitolo, intitolato La vendetta di Salazar. Il protagonista è ancora Johnny Depp nel ruolo di Jack Sparrow e accanto a lui riprendono i ruoli avuti nei film precedenti Geoffrey Rush, Orlando Bloom e Keira Knightley. Tra le new entry, invece, i giovani Brenton Thwaites e e Kaya Scodelario, senza dimenticare Javier Bardem nella parte del malvagio capitano Armando Salazar che riemerge dal mondo dei morti per provare a ottenere la sua vendetta, decidendo di uccidere tutti i pirati.

DETERMINATA E BRILLANTE CARINA. L'unica possibilità di salvezza per Sparrow e gli altri avventurieri è trovare il Tridente di Poseidone, e per riuscire nell'impresa Jack dovrà unire le forze con Henry (Thwaites), figlio di Will ed Elizabeth, e la determinata e brillante Carina Smyth (Scodelario) che rischia di essere considerata una strega a causa della sua conoscenza dell'astronomia.

FLASHBACK POCO CONVINCENTI. Il film, ideato quasi come un reboot della saga, dà inoltre spazio al passato del protagonista tramite una serie di flashback che mostrano Johnny Depp in una versione ringiovanita, purtroppo non molto convincente a livello visivo, grazie agli effetti speciali. Spazio poi a spettacolari sequenze d'azione, tra cui una rapina in una banca dalle conseguenze imprevedibili, e scontri con Salazar e il suo esercito di non morti (e non mancano nemmeno degli squali in versione fantasma-zombie), elementi che sfruttano bene le potenzialità delle nuove tecnologie per dare vita a dei momenti coinvolgenti e di forte impatto.

MIX DI AMORE, AZIONE E IRONIA. La sceneggiatura del film non brilla per originalità e i fan possono attendersi ancora una volta un mix composto da azione, romanticismo, un pizzico di mistero e molta ironia grazie a un Johnny Depp ormai totalmente a suo agio nel ruolo di Jack Sparrow. La regia di Joachim Rønning ed Espen Sandberg si adegua bene allo stile e all'atmosfera che contraddistinguono il redditizio progetto della Disney, tuttavia la mancata introduzione di qualche elemento originale penalizza molto il risultato finale che appare una semplice rielaborazione dei primi capitoli delle avventure, risultando così piuttosto prevedibile e poco incisivo, nonostante la sua capacità di intrattenere e divertire. Scopriamo qualche curiosità legata al lungometraggio e alla sua realizzazione.

Regia: Joachim Rønning ed Espen Sandberg; genere: azione (Usa, 2017); attori: Geoffrey Rush, Javier Bardem, Johnny Depp, Kaya Scodelario, Orlando Bloom.

1. Ultimo capitolo? No, se gli incassi andranno bene potrebbe esserci un sesto episodio

Per ora non è affatto esclusa la realizzazione di un sesto capitolo della saga. Il produttore Jerry Bruckheimer ha confermato recentemente che se i risultati al botteghino saranno positivi, Johnny Depp volesse girarlo e la Walt Disney fosse disposta a investire, il progetto verrebbe realizzato. Orlando Bloom ha inoltre parlato dell'eventualità spiegando che i produttori gli hanno già accennato alla possibilità di girare un sesto film.

2. Ancora una star della musica nel cast: dopo Keith Richards cameo di Paul McCartney

Paul McCartney ha un cameo nel film, come accaduto in passato a Keith Richards. Inizialmente sul portale Imdb era stata riportata la notizia che la star della musica aveva la parte di una guardia carceraria, solo successivamente sono emerse delle indiscrezioni che anticipano come il suo legame con Jack Sparrow sia ben più stretto. Il look con cui appare nel poster che lo vede protagonista rivela inoltre degli importanti indizi sulla sua possibile identità.

3. Johnny Depp ha rifiutato l'ipotesi di un nemico donna: troppo simile a Dark Shadows

Lo sceneggiatore Terry Rossio ha rivelato che in una prima versione del film Jack Sparrow avrebbe dovuto avere una donna come nemico invece che il malvagio capitano Salazar. È stato però Johnny Depp a opporsi a quella versione della storia perché, a quanto pare, era preoccupato del fatto che ricordasse quanto mostrato in Dark Shadows, di cui era protagonista.

4. Il cattivo? Prima Christoph Waltz, poi Javier Bardem: così è cambiato il nome

Inizialmente il ruolo del villain era stato assegnato a Christoph Waltz e il suo personaggio avrebbe dovuto chiamarsi Capitano Brand. L'attore ha però dovuto rinunciare al progetto a causa di altri impegni presi in precedenza. Javier Bardem ha quindi ottenuto la parte e gli sceneggiatori hanno deciso di modificarne il nome in Salazar per adattarsi maggiormente all'aspetto e alle origini dell'attore.

Il Capitano Salazar interpretato da Javier Bardem.

5. Infortunio a una mano per Depp: guaio sul set o lite con l'ex moglie?

Nel mese di marzo 2015 era stata diffusa la notizia che Depp si era ferito a una mano durante le riprese del film che erano in corso in Australia. Amber Heard, in alcuni documenti presentati durante la battaglia legale per ottenere il divorzio dalla star, ha invece sostenuto che l'interprete di Jack Sparrow si fosse fatto male mentre prendeva a pugni un muro durante una discussione con la moglie. Johnny, dopo quanto accaduto, ha dovuto sottoporsi a un piccolo intervento negli Stati Uniti e non ha potuto riprendere la lavorazione per circa un mese.

6. Il titolo originale è Dead Men Tell No Tales: un richiamo al passato della saga

Il titolo originale di Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar è Dead Men Tell No Tales e la frase ha dei legami con il passato: è infatti stata pronunciata nel primo film dal pappagallo di Cotton e in una sequenza presente nel terzo capitolo della saga, Ai Confini del Mondo.

7. Kaya Scodelario, scelta per il feeling alle audizioni con Brenton Thwaites

La giovane Kaya Scodelario, già protagonista dei film tratti dai romanzi di Maze Runner, ha ottenuto la parte di Carina Smyth grazie al feeling che è riuscita a creare con Brenton Thwaites, scelto prima di lei dalla produzione, durante le audizioni. A contenderle il ruolo erano Lucy Boynton, Gabriella Wilde, Jenna Thiam e Alexandra Dowling.

Da sinistra Kaya Scodelario, Johnny Depp e Brenton Thwaites.

8. Passaggio di consegne tra compositori: da Hans Zimmer a Geoff Zanelli

Il famoso compositore Hans Zimmer in questa occasione ha deciso di passare il testimone a Geoff Zanelli, che ha quindi firmato i brani originali del lungometraggio, dopo essersi occupato della colonna sonora di tutti i precedenti capitoli del franchise prodotto dalla Disney con l'esclusione del lungometraggio La maledizione della prima luna a cui ha lavorato Klaus Badelt pur contando sulla collaborazione di Zimmer.

9. Visita a sorpresa di Depp: comparsata all'attrazione di Disneyland

Per promuovere l'arrivo nelle sale del lungometraggio Johnny Depp ha fatto una sorpresa a chi stava visitando l'attrazione dedicata a Pirati dei Caraibi a Disneyland. La star ha atteso lungo il percorso tra gli elementi in animatronic e ha poi sorpreso le persone esibendosi in versione capitano Jack Sparrow. Non è la prima volta che l'attore compie delle apparizioni di questo genere: in passato ha dato vita a una situazione analoga diventando fuori dal set il Cappellaio Matto di Alice nel paese delle meraviglie.

10. Film oggetto di un ricatto hacker: è dovuto intervenire l'Fbi

Il film è stato al centro di un caso che ha richiesto persino il coinvolgimento dell'Fbi. Un gruppo di hacker è entrato infatti in possesso di una copia del lungometraggio settimane prima del suo arrivo nelle sale americane e ha chiesto alla Disney un "riscatto" per evitare che venisse diffuso online illegalmente. Lo studio ha rifiutato tutte le richieste e ha potuto contare sull'intervento degli agenti federali esperti in crimini informatici per individuare i colpevoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso