Dai che è verde

Insegnanti 120601175726
19 Luglio Lug 2017 0947 19 luglio 2017

Per i prof assenteisti serve una nuova cattedra: Diritto di restare a casa ricevendo lo stipendio

Insegnanti fantasma impossibili da scovare anche per i ghostbuster, ma con un tempismo perfetto per riapparire quando si tratta di non far riconfermare le cattedre per i supplenti.

  • ...

Se c’è qualcosa di strano nella tua zona, chi devi chiamare? I Ghostbusters, gli acchiappafantasmi, dice la nota canzone. Se c’è qualcosa di strano nella tua scuola, tipo un professore di diritto che da cinque anni appare e subito scompare, lasciandosi dietro non il solito tintinnio di catene, ma il fruscio di certificati medici che parlano di lombosciatalgie debilitanti e parenti gravemente malati da assistere in Calabria, chi chiami? La Guardia di Finanza.

QUELLO STIPENDIO DA FANTASMA. E così, senza bisogno di rilevatori di energia psicocinetica ma grazie a qualche pedinamento, i ghostbusters in divisa hanno acchiappato A. L., lo spettro che infestava (molto raramente, va detto) due istituti superiori di Lodi. E hanno scoperto che, mentre il suo spirito evanescente percepiva regolarmente uno stipendio da insegnante nelle scuole del Nord, la spoglia terrena di A. L. dibatteva cause un giorno sì e uno no nei tribunali di Vibo Valentia e Catanzaro, in cambio di lucrose parcelle tutt’altro che fantasmatiche. Un caso più inquietante di quello del professor Ruf di Harry Potter, che non si era accorto di essere morto ed era andato in classe a fare lezione lasciando il suo corpo esanime seduto in poltrona.

Ma in Italia non è l’unico: in quel di Prato si narra del fantasma della prof di musica che teneva concerti in tutta la penisola mentre doveva essere a letto malata, mentre a Padova si aggira ancora il docente-spettro (anche lui di Diritto, ma nativo di Benevento e commercialista) messosi in congedo fin dalla nomina causa malattia dello zio della moglie, e che è riapparso nella sua scuola solo un giorno, quanto bastava per impedire la riconferma della supplente di cui gli studenti erano contentissimi.

PER RINTRACCIARLI SI CHIAMI GIACOBBO. La preside ha tentato di evocarlo in giugno per presiedere agli esami di Stato, invano, perché nel frattempo gli si era ammalata la madre: consigliamo di mettere sulle sue tracce Roberto Giacobbo di Voyager. Le statistiche dicono che un quinto dei giovanissimi italiani è fantasma sia per la scuola che per il mondo del lavoro. Ragazzi, suvvia, tornate fra i banchi, almeno quel tanto che basta per imparare da certi professori la magica arte di restare a casa vostra ricevendo uno stipendio pubblico come fantasmi della cattedra. E se le Fiamme gialle tentano di acchiapparvi, non preoccupatevi: tanto non hanno lo zaino protonico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso