Jeanne Moreau
31 Luglio Lug 2017 1121 31 luglio 2017

Cinema, morta Jeanne Moreau

L'attrice francese, icona della Nouvelle Vague, trovata senza vita nella sua abitazione parigina. Aveva 89 anni. Fu musa e protagonista, tra gli altri, per Truffaut, Antonioni e Welles.

  • ...

Il cinema piange la scomparsa di Jeanne Moreau, icona della Nouvelle Vague, trovata senza vita nella sua casa di Parigi, in rue du Faubourg Saint-Honoré. Aveva 89 anni. Dopo una lunga carriera cinematografica con i più grandi registi francesi e stranieri, tra cui François Truffaut - passato alla storia del cinema il ruolo in Jules e Jim - Orson Welles, Wim Wenders. La notizia, annunciata in un primo tempo da Closer.fr, è stata confermata dal suo agente.

Jeanne Moreau era nata a Parigi il 23 gennaio del 1928, figlia di un barista e di una ballerina delle Follies Bergéres. Nella sua carriera è stata scelta per ruoli di primo piano da grandi registi francesi come Louis Malle e della Nouvelle Vague come François Truffaut e Jean Luc Godard fino, negli Anni 90, a Luc Besson che la scelse per interpretare l'insegnante di buone maniere della killer Anne Parillaud del film 'Nikita'.

Hollywood si innamorò di lei per la capacità di incarnare personaggi dalla grande sensualità e al contempo drammatici. Lavorò con Martin Ritt, Joseph Losey, John Frankenheimer e William Friedkin che fu anche suo marito. Michelangelo Antonioni la volle con sè per il film La notte.

Nel 1960 sia ggiudicò la Palma d'oro per la migliore attrice protagonista a Cannes peril ruolo interpretato in Moderato cantabile di Peter Brook, tratto dal libro di Marguerite Duras. A Cannes è stata per due volte, unica tra le attrici, presidente della giuria nel 1975 e nel 1995. Venezia, dal canto suo, le attribuì il Leone d'oro alla carriera nel 1992

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso