Uffizi oltre 2 mln visite, prima volta
31 Luglio Lug 2017 1543 31 luglio 2017

Uffizi, rivoluzione biglietti: prezzi più cari per l'alta stagione

Cambia il sistema di tariffe, con l'introduzione di tessere nominative annuali: 20 euro da marzo a ottobre e 12 da novembre a febbraio.

  • ...

Cambia il sistema tariffario delle Gallerie degli Uffizi, con biglietti più cari in alta stagione, e la possibilità di tessere nominative annuali. Le nuove tariffe, presentate dal direttore delle Gallerie Eike Schmidt, prevedono dal primo marzo 2018 per gli Uffizi un prezzo di 12 euro da novembre a febbraio e di 20 euro da marzo a ottobre, contro gli 8 euro attuali a cui si aggiunge per quasi tutto l'anno il sovrapprezzo di 4,50 euro per l'accesso alle mostre; rimangono i 4 euro per la prenotazione del biglietto.

OBIETTIVO INCENTICARE LE VISITE. L'idea di base, secondo Schmidt, è incentivare una fruizione continuativa e approfondita dei musei, gestendo meglio i flussi sia fra le singole strutture sia fra i periodi dell'anno. A Palazzo Pitti il biglietto costerà 10 euro in bassa stagione e 16 euro in alta, contro gli attuali 13 PIù 4,50; ma chi acquisterà il biglietto dalle 8.15 alle 9 del mattino, con ingresso fino alle 9.25, spenderà la metà. L'ingresso al giardino di Boboli costerà 6 euro in bassa stagione e 10 euro in alta. Debuttano inoltre dal 1 settembre 2017 tessere nominative annuali, con accessi illimitati e priorità di ingresso, al prezzo di 25 euro per Boboli, 35 euro per Palazzo Pitti e 50 per gli Uffizi, oltre a una tessera da 70 per l'intero circuito gestito dalle Gallerie degli Uffizi (Uffizi, Pitti, Boboli). Sarà inoltre istituito, a marzo 2018, un biglietto cumulativo da 38 euro, valido per tre giorni, che permetterà l'ingresso prioritario e per una sola volta ai musei del circuito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso