Andi Mack
26 Ottobre Ott 2017 1720 26 ottobre 2017

Disney Channel manderà in onda la prima serie tv teen con trama gay

Il network ha deciso di introdurre un programma con un filo conduttore omosessuale. A fare da apripista la popolare 'Andi Mack', la cui seconda stagione sarà incentrata sul tema dell'accettazione da parte di uno dei personaggi.

  • ...

Storica svolta a Disney Channel: per la prima volta in una serie tv per ragazzi viene introdotta una trama omosessuale. A fare da apripista la popolare 'Andi Mack', la cui seconda stagione (che negli Stati Uniti si apre il 27 ottobre) sarà incentrata sul tema della consapevolezza e dell'accettazione da parte di uno dei personaggi della propria omosessualità. In particolare, l'attenzione sara' sul personaggio di Cyrus (Joshua Rush) il quale scoprirà di avere dei sentimenti per un suo compagno di classe.

UNA STAGIONE ALLA COPERTA DI SE STESSI. 'Andi Mack' è la serie più seguita dalle ragazze americane. È stata creata da Terri Minsky e ruota intorno alle vicende di una tredicenne, Andi, interpretata da Peyton Elizabeth Lee, e ai suoi rapporti con la famiglia e i suoi due migliori amici, Cyrus (Joshua Rush) e Buffy (Sofia Wylie). Nella seconda stagione, Andi scopre di avere sentimenti per un suo compagno di classe, Jonah (Asher Angel) e allo stesso tempo, Cyrus scopre di avere ugualmente dei sentimenti per Jonah.

IN ITALIA SI RISCHIANO LE POLEMICHE DI 5 ANNI FA. Di qui inizia il suo viaggio verso l'accettazione della propria omosessualità. «Andi Mack è la storia di adolescenti che cercano di capire chi sono», ha scritto Disney Channel in un comunicato. Non è la prima volta che la Disney parla di un personaggio gay, tuttavia è la prima volta che si narra la storia di un percorso di accettazione. La serie è in onda anche in Italia su Disney Channel dal 25 settembre scorso anche se al momento non è ancora certa la messa in onda della seconda stagione. Circa cinque anni fa in Rai si consumò una violenta polemica sulla messa in onda di una serie tv con un violento scambio tra il direttore di Rai 4, Carlo Freccero, l'azienda di Viale Mazzini e il quotidiano Libero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso