Vinicio Capossella
16 Maggio Mag 2018 1831 16 maggio 2018

Cosa vedere a Milano Piano City 2018

Quattrocentosettanta concerti e oltre 50 ore di musica: mappa e appuntamenti da non perdere, da venerdì 18 maggio a domenica 20. La guida.

  • ...

Quattrocentosettanta concerti e oltre 50 ore di musica. Tra il 18 e il 20 maggio arriva a Milano Piano City. Il modello del festival è quello dell'evento diffuso, un sistema già scelto dalla città per altri grandi appuntamenti, come BookCity o il Fuorisalone. I concerti non solo si terranno in tutti i quartieri di Milano ma sconfineranno anche in provincia.

LA MAPPA. L'organizzazione di Milano Piano City ha creato una mappa interattiva per orientarsi meglio fra tutti gli eventi in programma. C'è anche una versione in pdf per chi fosse ancora affezionato alle brochure.

GLI EVENTI PRINCIPALI. La direzione artistica di Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini per questa edizione di Piano City Milano ha organizzato eventi per tutti i palati musicali. Il cuore di Piano City Milano sarà ai Giardini della Galleria d'Arte Moderna dove ci sarà il Main Stage, il palco su cui si esibiranno gli ospiti internazionale. Qui la sera di venerdì 18 maggio ci sarà Aziza Mustafa Zadeh, con una rielaborazione della tradizione musicale del suo Paese, l'Azerbaigian. Sabato dalle 19 si esibirà Alberto Pizzo, tra jazz e melodia napoletana, la pianista cubana Marialy Pacheco e Django Bates musicista bebop; chiude Sebastien Tellier, icona francese della musica electro-pop. Domenica dalle 19 suoneranno l'inglese Arthur Jeffes, Asli Kilic con un programma dedicato a Chopin e Scriabin, e Davide Cabassi con musiche di Beethoven. Vinicio Capossela chiuderà la settima edizione di Piano City Milano: dalle 22.30 suonerà le sue canzoni in un concerto per piano solo e racconterà la storia dei suoi pianoforti.

I CONCERTI NOTTURNI. La musica non si ferma mai a Piano City Milano, nemmeo di notte. Nel programma di questa edizione sono previsti diversi concerti da ascoltare sotto le stelle. Venerdì 18 maggio a Palazzina Liberty la notte si apre con Rrose e Seth Horvitz. Segue il concerto di Niklas Paschburg, con le sue melodie fatte di suoni ipnotici tra musica neoclassica ambient ed elettronica. Gianluca di Ienno porta un programma con elettronica e improvvisazioni. Chiude Maja Alvanovic con i notturni contemporanei di Respighi, Nešić e Mompou. Sabato 19 inaugura la seconda Piano Night Poppy Ackroyd, pianista e compositrice londinese. Dalla Francia arriva Guillaume Poncelet. Alle 2.00 il brasiliano Vitor Araújo con Villa-Lobos e . Shai Maestro Solo, pianista jazz israeliano. Infine la kazaka Angelina Yershova con il suo ultimo album “Resonance Night” porta a Piano City Milano il suo talento per la contaminazione, tra classica, contemporanea, pop ed elettronica. Altri due concerti arricchiscono il programma delle notti: venerdì 18 alle 0.30 a Eataly Milano Smeraldo Davide Santacolomba esegue brani di musica classica e colonne sonore, sabato 19 dalle 21 a Santeria Social Club con Michele Fedrigotti una tre ore per dare voce all'anima di Chopin. Ai Bagni Misteriosi sabato 19 alle 5 Piano City Milano presenta Pianolink Silent Wifi Concert con Andrea Vizzini: musiche di Bach, Beethoven, Satie, Chopin, Liszt e Debussy in un concerto per pianoforte silenzioso su una pedana galleggiante. Un'esperienza di totale coinvolgimento dove la musica arriva alle orecchie del pubblico tramite cuffie wireless. Domenica 20 l'appuntamento con l'alba è alle 5 all'Idroscalo con le dolci melodie dell'ucraino Pol Solonar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso