Acea Giancarlo Cremonesi 140407145316
VERTENZA
7 Aprile Apr 2014 1200 07 aprile 2014

Anticipo assemblea Acea, il tribunale dice no

Non luogo a procedere sull'istanza del Comune di Roma.

  • ...

Il presidente Acea Giancarlo Cremonesi.

Per il tribunale di Roma è «non luogo a procedere sull'istanza di convocazione dell'assemblea ordinaria di Acea Spa, già convocata dal consiglio d'amministrazione per il 5-6-2014».
Così fonti giudiziarie per cui è «inammissibile la domanda di anticipazione della data dell'assemblea per la trattazione degli argomenti indicati da Roma Capitale nella nota del 3 marzo 2014».
DENUNCIA DEL CAMPIDOGLIO. Il Campidoglio aveva fatto ricorso al Tribunale civile sostenendo che il consiglio d'amministrazione «aveva un comportamento omissivo e dilatorio» e lamentava la «violazione dell'articolo 2367 del codice civile che impone che l'assemblea richiesta dal socio sia convocata e si svolga senza ritardo».
TERMINI DI LEGGE STABILI ENTRO IL 6 MAGGIO. Secondo il Campidoglio «i termini di legge erano stabili entro e non oltre il 6 maggio». Acea replicò al Comune sottolineando che «la mattina del 25 marzo era stata inviata al sindaco di Roma Ignazio Marino una lettera con cui informava il primo cittadino dell'avvenuta convocazione per il 5 giugno dell' assemblea».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso