Economia 8 Luglio Lug 2014 1809 08 luglio 2014

Ftse Mib giù del 2,6%, male le banche

  • ...

Fedele Confalonieri è stato assolto nel processo Mediatrade, ma la borsa ha snobbato la sentenza. Seduta ampiamente negativa per la Borsa di Milano: l'indice Ftse Mib ha chiuso in perdita del 2,69% a 20.700 punti.  In deciso calo hanno chiuso anche Londra (-1,25%) con l'indice Ftse-100 a 6.738,45 punti; Parigi (-1,44%) con l'indice Cac 40 a 4.342,53 punti; Francoforte (-1,35%) con l'indice Dax a 9.772,67 punti. La ragione del terzo ribasso consecutivo per le piazze finanzarie europee è il ritorno della tensione sui titoli di Stato dei Paesi già sotto l'attacco della speculazione e l'ipotesi di una forte multa dopo Bnp Paribas anche per Commerzbank negli Usa sul caso Iran. MPS E BPM TRASCINANO IL RIBASSO In Piazza Affari pessima giornata come prevedibile soprattutto per le banche: Bpm ha perso il 6,8% a 0,6 euro, Mps il 6,5% a 1,35, Ubi il 5,4% poco sopra quota 6 euro. Male anche il Banco popolare (-4,8%) e le 'big' Intesa (-4,1%) e Unicredit, che ha ceduto il 3,2%. Debole tra i finanziari inoltre Generali (-3,1%), ma peggio hanno fatto Saipem (-4,3%) e Mediaset, che ha ceduto il 4,2% a 3,51 euro, mostrandosi del tutto insensibile alle assoluzioni di Confalonieri e Pier Silvio Berlusconi nel processo Mediatrade. Hanno invece tenuto i titoli difensivi Snam (-0,4%) e Terna (-0,2%), oltre a quelli della moda, con Luxottica in calo dello 0,2% e Moncler piatta (-0,09%). Nel settore male invece Yoox, che ha ceduto il 5,4% a 18,5 euro.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso