Economia 9 Luglio Lug 2014 1158 09 luglio 2014

Perché Carlos Slim ha vinto al telefono

  • ...

Carlos Slim, il miliardario americano America Movil reagisce alla pressione regolamentare in Messico e piuttosto che rischiare sanzioni decide di ridurre il suo peso sul mercato sotto il 50%. L'operatore controllato dal miliardario Carlos Slim, che oggi ha il 70% degli abbonati di telefonia mobile e circa l' 80% dei telefoni fissi, cederà alcuni asset a una società indipendente e separerà le torri e le infrastrutture passive. Per il magnate messicano è una sconfitta, che però tenetrà di trasformare in vittoria guadagnandoci alla sua maniera. COSA AVEVA CHIESTO IL REGOLATORE La decisione serve a rendere non più «preponderanti» Telmex e Telcel e di conseguenza «soggetti a regolamentazioni asimmetriche, e di essere in grado di accedere alla la fornitura di servizi convergenti». Per ora sembra un punto a favore di Ifetel, il regolatore messicano, hanno commentato gli analisti. «Sarà interessante vedere quali asset verranno venduti, ma credo che saranno alcune attività con margini piuttosto bassi e quindi il denaro incassato perso non possono essere significativi» commenta un analista di Citi. «La nota suggerisce che i beni saranno venduti a un nuovo operatore piuttosto che a player già presenti sul mercato. Nel mobile potrebbe entrare AT & T mentre sul fisso, Telefonica potrebbe potenzialmente prendere alcuni asset». LA NUOVA LEGGE SULLE TLC APPROVATA AL SENATO Il Senato messicano ha approvato la nuova legge sulle telecomunicazioni il 4 luglio, e la camera bassa del Congresso ha votato l'8 luglio a favore del disegno di legge in termini generali, aprendo la discussione a eventuali modifiche. America Movil verrebbe forzata a condividere parti della sua rete ed eliminare le commissioni degli altri operatori per connettere le loro chiamate ai propri clienti. Tutti gli operatori dovranno eliminare dal prossimo anno le tasse sulla lunga distanza e smettere di fare chiamate non autorizzate promozionali agli utenti. America Movil avrebbe dovuto rispettare le regole per 18 mesi prima di poter richiedere una licenza per offrire un servizio Tv in Messico. Il disegno di legge dice, invece, che Slim può allentare le restrizioni presentando un piano di regolamentazione per ridurre la quota di mercato di America Movil di sotto del 50% ma le restrizioni potrebbero essere mitigate presentando un piano di 'breakup'. DALLA VENDITA DEGLI ASSET UN GUADAGNO POTENZIALE DI 10 MILIARDI Per ora il colosso delle tlc messicano non ha annunciato quali saranno gli asset messi in vendita. Secondo indiscrezioni, una possibilità sarebbe quella di creare una società separata che gestisca la rete in fibra ottica nazionale e di altre infrastrutture. Se invece vendesse tutte le sue 40.000 torri in tutta l'America Latina, e non solo il Messico, potrebbe raccogliere 10 miliardi di dollari, secondo una stima fatta da Macquarie Group.

Correlati

Potresti esserti perso