Antonio Patuelli 140419124319
ACCUSA 10 Luglio Lug 2014 0940 10 luglio 2014

Patuelli: «Il peso delle tasse sfavorisce le banche»

Il numero uno dell'Abi: «Requisiti di onorabilità più stretti».

  • ...

Antonio Patuelli.

Il peso della tassazione e in particolare l'addizionale straordinaria Ires varata a fine 2013 «contrasta non solo con le regole di equità», ma sfavorisce la ricapitalizzazione delle banche italiane nell'anno dell'esame Bce. È quanto ha affermato il presidente Abi Antonio Patuelli all'assemblea dell'associazione, dove ha annunciato anche come l'Abi si avvii a innalzare ulteriormente «i requisiti di onorabilità» modificando lo statuto dell'associazione: saranno collegati alle regole costituzionali, di legge e vigilanza sugli amministratori delle banche.
NESSUNA PENALIZZAZIONE. Patuelli ha chiesto che le banche non siano penalizzate nella competizione del mercato unico europeo pena «conseguenze gravissime e con effetti prolungati su tutto il mondo produttivo e su tutta la società italiana». Negli ultimi cinque anni, ha ricordato, sono piovuti 670 provvedimenti normativi al ritmo di due e mezzo alla settimana.
PIÙ CREDITO CON AUMENTI DI CAPITALE. Citando gli ultimi dati su mutui e leasing, ha concluso Patuelli, gli aumenti di capitale realizzati o in corso da parte delle banche italiane «servono non solo per meglio superare gli esami europei ma egualmente per avere maggiore capacità di effettuare ulteriori prestiti».

Correlati

Potresti esserti perso