Economia 10 Luglio Lug 2014 1816 10 luglio 2014

Ubi Banca lancia la app per trasferire denaro

  • ...

Giuseppe Dallona, direttore generale Ubis e Elisabeth Rizzotti responsabile canali diretti Ubi Ubi Banca cambia il modo di pagamento degli italiani. Dalla paghetta per i figli all’invio di soldi per chi studia fuori casa, passando dalla compravendita di oggetti tra privati sul web e in negozio. L'istituto lancia la applicazione gratuita per smartphone Ubi Pay. Scaricando l'app sarà possibile effettuare un bonifico a un contatto della propria rubrica  telefonica, utilizzando lo stesso principio del più famoso servizio di istant messaging Whatsapp. Il servizio, basato sulla teconologia P2P (person to person) sviluppato in partnership con Sia basato sul bonifico Sepa, consente di trasferire tra utenti privati fino a 250 euro al giorno, con avviso in tempo reale al destinatario. I primi a testare l'applicazione da luglio sono i clienti della banca nell'area di Bergamo, per poi essere lanciato su tutta la rete nazionale del circuito bancario. «La tecnologia applicata al mondo bancario ci sta offrendo straordinarie opportunità», commenta  Elisabeth Rizzotti, responsabile canali diretti Ubi Banca «che cambiano radicalmente non  solo gli atteggiamenti di consumo ma anche le abitudini delle persone. Siamo orgogliosi di essere i  primi a portare in Italia il trasferimento di denaro via smartphone, che contribuirà a dare ulteriore  impulso alla progressiva digitalizzazione del mercato dei pagamenti e alla diffusione della moneta  elettronica nel nostro Paese». PAGAMENTI TRAMITE SMARTPHONE NEI NEGOZI. Ubi Pay oltre al trasferimento di fondi P2P integra altre due funzioni: Wallet e NFC.  Con la prima è possibile fare acquisti online integrando sul proprio smartphone diverse carte di  pagamento, e a breve anche tutti gli altri strumenti di pagamento incluso il conto corrente, in totale  sicurezza e senza dover immettere ogni volta i dati del singolo strumento di pagamento. In questo  modo è sufficiente scegliere al momento dell’acquisto la carta che si preferisce utilizzare, e  procedere con il pagamento. Con la funzione Near Field Communication (Nfc) sarà possibile effettuare pagamenti nei  negozi abilitati con il semplice gesto di avvicinare lo smartphone al Pos Nfc.

Correlati

Potresti esserti perso