Economia 11 Luglio Lug 2014 1741 11 luglio 2014

Alitalia, si tratta a oltranza

  • ...

Maurizio Lupi Meno di ventiquattro ore per trovare un accordo tra Alitalia e Ethiad. Il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi aveva fissato i paletti mentre, nella sede del suo dicastero, si sta svolgendo l’incontro tra governo-Alitalia e sindacati che è ripreso venerdì 11 luglio dopo una maratona notturna. Il closing era fissato per sabato 12 luglio alle 11, spiega Lupi. Entro quell’ora azienda e rappresentanti dei lavoratori dovranno dare la risposta finale sugli esuberi della compagnia, 2251 persone. Ma l'ultimatum non è servito e la trattativa va avanti a oltranza. SENZA ACCORDO SALTA IL TAVOLO. Fonti sindacali raccontano di passi avanti, soprattutto dopo l’ultimatum lanciato da Renzi: «Non si può avere paura di dire le cose come stanno: oggi il rischio non è sugli esuberi, ma il fallimento».  I soci arabi hanno fatto capire ai vertici di Alitalia che la trattativa non può andare avanti a lungo. La piccola compagnia emiratina non è abituata ai tempi italiani, né ci si vuole abituare. Per il 15 è atteso l’arrivo a Roma del numero uno, l’australiano James Hogan: se per allora non ci sarà l’accordo la minaccia è di far saltare il tavolo.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso