Federalberghi 140712173239
TURISMO 12 Luglio Lug 2014 1000 12 luglio 2014

Federalberghi, estate 2014: partenza fiacca

In ferie 18,6 milioni di persone. Numeri giù.

  • ...

Secondo le stime di Federalberghi, solo un italiano su tre è in partenza per le vacanze: in tutto 18,6 milioni di persone.

L'estate degli italiani è partita fiacca. Ma l'industria del turismo si sostiene grazie agli stranieri.
Secondo l'Osservatorio del centro studi della Federalberghi, le presenze alberghiere degli italiani hanno registrato a giugno un calo dello 0,3% a cui fa fronte un aumento del 2,3% degli stranieri che hanno portato il dato complessivo a +2%.
Il primo semestre, secondo il presidente Bernabò Bocca, «è stato un alternarsi di cali e picchi di crescita. Sembra di essere sulle montagne russe con un andamento del settore a corrente alternata».
TOCCATO IL 7,7% AD APRILE. Secondo quanto emerso dall'analisi i clienti italiani a gennaio hanno avuto un lieve calo (-0,6%) per poi scendere a febbraio (-4,3%). A marzo si è registrato un -0,3%, per poi risalire ad aprile (+7,7%) e a maggio (+7,1%), per ricadere a giugno (-0,3%).
Stesso discorso per gli stranieri, che sono andati abbastanza bene a gennaio (+1,7%) e febbraio (+1,2%), in discesa a marzo (-2,1%), in impennata ad aprile (+11,6%), in calo a maggio (-1,7%) e di nuovo in recupero a giugno (+2,6%).
MALE ANCHE IL NUMERO DEGLI OCCUPATI. L'andamento a corrente alternata si ripercuote anche sul numero degli occupati, che nel semestre ha registrato un -2%, con -3,1% per i lavoratori a tempo indeterminato e -0,8% per quelli con contratto a tempo determinato.
IN VACANZA SOLO IL 31%. E secondo l'Osservatorio nazionale Federconsumatori soltanto una percentuale esigua di italiani andrà in vacanza quest'estate. Per l'esattezza il 31%, circa 18,6 milioni di cittadini. Dati confermati da Federturismo-Confindustria e da Federalberghi. Il numero di vacanzieri è passato da 29,4 milioni nel 2008 a 18,6 milioni stimati nel 2014, quasi 11 milioni in meno.

Correlati

Potresti esserti perso