Lagarde 140128085155
RAPPORTO 14 Luglio Lug 2014 1821 14 luglio 2014

Il Fondo monetario internazionale: nell'area euro ripresa troppo debole

Solo 1,1% nel 2014, 1,5% nel '15. «L'Italia migliori giustizia e lavoro».

  • ...

Christine Lagarde, direttrice del Fmi.

La ripresa nell'Eurozona sta decollando ma non è né robusta né abbastanza forte (1,1% nel 2014 e 1,5% nel 2015).
Così il Fondo monetario internazionale (Fmi) nell'Article IV per l'area euro, sottolineando che una crescita più forte è necessaria per ridurre la disoccupazione.
La ripresa corre rischi interni e esterni, fra cui il ritiro delle politiche non convenzionali Usa.
«IN ITALIA ALTA DISOCCUPAZIONE». L'Italia secondo il Fmi deve migliorare l'efficienza della giustizia civile, rimuovere gli ostacoli strutturali che fanno salire i costi di produzione e affrontare l'elevata disoccupazione.
In Europa nel medio termine c'è un alto rischio di stagnazione. Fra i rischi anche quello di deflazione. «Shock esterni negativi o un ulteriore apprezzamento dell'euro potrebbero facilmente spingere l'inflazione in territorio negativo».
«RISCHI DALL'ESITO DEL VOTO UE». Il risultato ''euro scettico'' delle elezioni europee potrebbe inoltre porre rischi al mercato unico e mettere alla prova la credibilità del nascente contesto normativo di governance fiscale.
Con la ripresa economica che sta decollando e il rally dei mercati finanziari potrebbe pesare sulle riforme una «stanchezza» sia a livello dell'area euro sia a livello nazionale.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso