Economia 15 Luglio Lug 2014 1136 15 luglio 2014

Comprare l'arte online in tre mosse

  • ...

Le aste online in collaborazione tra Sotheby's e eBay sono in partenza ad autunno 2014. Scegliere un quadro o un pregiato tappeto persiano allo stesso modo in cui si comprano smartphone e pentole: è questo ciò che succederà su eBay quando in autunno partirà la collaborazione con Sotheby’s, una delle più famose case d’asta mondiali? Non esattamente (e poco sotto spiegheremo come funzionerà), ma si tratta comunque di un accordo destinato a cambiare il mondo delle aste online. L’obiettivo è ampliare da un lato la base di clienti, e dunque di vendite, di Sotheby’s e dall’altro fare crescere ulteriormente la popolarità già grande del sito d’aste. Il potenziale di crescita c’è: nel 2013 le offerte online durante le aste di Sotheby’s sono state il 17% del totale e gli acquisti online sono cresciuti del 36% rispetto all’anno precedente. Inoltre il mercato globale dell’arte vale circa 65,9 miliardi di dollari e, secondo le stime, le vendite d’arte potranno raggiungere i 13 miliardi di dollari entro il 2020. «Ci affianchiamo a eBay per rendere le nostre vendite più accessibili all’audience più ampia in tutto il mondo», ha detto Bruno Vinciguerra, direttore operativo di Sotheby’s. Ma in partica come funziona? Economiaweb.it ha cercato di rispondere alle domande degli appassionati d'arte che vogliono investire online. Con un'avvertenza: il marketplace non è pensato per comprare un Renoir, un Picasso o una scultura di Jeff Koons da 58 milioni di dollari. I grandi capovaloroi non finiranno mai online. Ma si potrà comprare una bottiglia di Chateau Mouton Rothschild, il cui prezzo può arrivare a 9.500 dollari. 1. LE ASTE ONLINE SI APRONO IN AUTUNNO Prima di tutto la tempistica: l'accordo è stato annunciato il 14 luglio  ma le aste di oggetti d'arte online su sBay sono previste solo a partire dall’autunno quando una parte delle vendite della casa d’aste newyorkese si preveve sia trasmessa in streaming su una sezione dedicata di eBay. Il colosso della vendita online ha messo a punto una piattaforma dedicata, pensata in modo specifico per i collezionisti di arte e oggetti rari. La casa d’aste Sotheby's, invece, ha il ruolo di principale gestore del “marketplace”, appunto il luogo virtuale dove si potranno piazzare le offerte, che potranno arrivare in tempo reale, come se il cliente fosse presente all’asta, appunto trasmessa in diretta. Possono partecipare tutti gli utenti attivi di eBay, attualmente circa 145 milioni, da ogni parte del mondo. 2. COSA E COME SI POTRÀ COMPRARE Nella prima fase della collaborazione saranno trasmesse in streaming le aste newyorkesi, poi, se l’esperimento avrà successo, Sotheby’s pensa di allargare ad altre sedi come Londra, Hong Kong, Parigi e Ginevra. Gli utenti, collezionisti di lungo corso e acquirenti novizi, si devono registrare alla sezione dedicata e il sistema che provvede ad autenticare le offerte fatte. Inizialmente andranno online le aste di 18 categorie di prodotti, tra cui gioielli, orologi, stampe, vini, fotografie e arte con prezzo tra i 5.000 e i 100.000 dollari. Per esempio il 30 ottobre a New York è in calendario un’asta di stampe, mentre il 9 dicembre andranno all’incanto gioielli. Ci potranno poi essere aste a tema, per esempio quelle di memorabilia. Per il momento, sono escluse le aste di arte contemporanea o i lavori degli impressionisti che possono essere battuti da 50 milioni di dollari in su. 3. COME E QUANTO SI PAGA PER GLI OGGETTI COMPRATI I dettagli dell’accordo per il momento restano riservati, ma secondo Ryan Moore, portavoce di eBay, Sotheby’s pagherà al sito di aste online una commissione per ogni oggetto venduto sul martketplace virtuale. Anche se eBay controlla PayPal, il sito per i pagamenti online, secondo Vinciguerra per il momento i clienti verseranno direttamente a Sotheby’s la cifra dovuta tramite i normali canali. Alla somma dovuta vanno aggiunte le tasse americane e quelle del Paese dell’offerente. Per fare un esempio, a un’asta recente un frammento di una Bibbia del dodicesimo secolo è stata venduto per 9.601 dollari - comprese le commissioni dovute a Sotheby’s, che possono arrivare al 25% - a cui aggiungere le tasse americane e, per spedire per esempio in Italia, i dazi e l’Iva. Non è escluso che nel prossimo futuro si studieranno forme di pagamento alternative. È previsto che gli oggetti siano spediti a casa dell’acquirente, esattamente come avviene ora per tutti i prodotti comprati su eBay. IL costo? Per le spedizioni internazionali assicurate si pagano attualmente circa 25 dollari.

Correlati

Potresti esserti perso