Economia 15 Luglio Lug 2014 1825 15 luglio 2014

Piazza Affari pesante, chiude a -1,33%

  • ...

Piazza Affari Banco Espirito Santo continua a spaventare i mercati periferici nonostante le rassicurazioni del nuovo Ceo sulla situazione patrimoniale della banca e spinge Piazza Affari a chiudere con segno negativo e sui minimi di seduta. L'indice FTSE Mib ha quindi chiuso in calo dell'1,33%, mentre l'Allshare dell'1,27%. Tra i mercati europei soffrono soprattutto Parigi, Madrid e Lisbona, mentre sono negative ma tengono meglio Londra e Francoforte. Volumi per 2,43 miliardi di euro. Alle turbolenze della prima banca portoghese quotata, che oggi ha lasciato sul terreno un altro 15%, si è aggiunto oggi un dato sullo Zew, che misura la fiducia di analisti e investitori tedeschi, in calo e sotto le attese.  In chiusura non hanno poi aiutato le parole del presidente della Fed Janet Yellen che ha spinto al ribasso Wall Street sottolineando la valutazione eccessiva di alcuni settori. I BANCARI ZAVORRANO IL LISTINO. Sono i bancari a fare da zavorra al listino. Guida i ribassi Mediobanca per la quale un trader segnala un declassamento da un primario broker internazionale. Ribassi intorno al 2% per Intesa e Unicredit, mentre mostrano una migliore tenuta le popolari con Banco Popolare che supera +1% grazie alla promozione ottenuta da un importante broker. Monte dei Paschi guadagna quasi il 3%: oggi il Corriere della Sera ha riportato la notizia della presenza di Alessandro Falciai, ex Dmt, nel capitale con 1,2-1,3% che riporta il focus sulle dinamiche dell'azionariato della banca senese. In generale il settore bancario italiano sottoperforma rispetto a quello europeo. BENE YOOX, DEBOLE TELECOM. Yoox viaggia in netta controtendenza e chiude a +4,26% grazie alla promozione di Kepler Cheuvreux a 'hold'.  Debole Telecom Italia a fronte di un settore europeo in lieve rialzo. Nella relazione annuale di Agcom si evidenzia come per la prima volta abbia registrato una quota di mercato nei servizi a banda larga inferiore al 50%.  Lettera diffusa nel listino principale e in particolare su titoli come Autogrill o Atlantia.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso