Economia 16 Luglio Lug 2014 1831 16 luglio 2014

Piazza Affari ha chiuso in rialzo +3,17%

  • ...

Piazza Affari Piazza Affari ha trovato diverse buone ragioni per rimbalzare, dal Pil cinese migliore delle attese della mattinata al rimbalzo di Banco Espirito Santo che ha rimesso le ali ai bancari, e chiude la seduta con un buon rialzo, recuperando il gap dei giorni scorsi con le altre borse europee. L'indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo del 3,17%, l'Allshare del 2,94%. Guadagni intorno all'1% per Londra, Francoforte e Parigi. Scambi per un controvalore di 2,7 miliardi. Gtech ha festeggiato con un +4,07% l'annuncio dell'acquisizione per 6,4 miliardi di dollari dell'americana International Game Technology, operazione che porterà all'addio al listino milanese e alla quotazione sul Nyse. RIMBALZA IL SETTORE BANCARIO. Rimbalza tutto il settore bancario che nei giorni scorsi aveva sofferto in maniera particolare le turbolenze legate alle difficoltà di Bes. Banco Popolare ha sfiorato addirittura +8%, ma sono state ugualmente in gran spolvero anche le altre come Intesa Sanpaolo, Popolare Milano, Mediobanca. L'indice settoriale segna +3,64%, mentre quello europeo +2,16%. In fibrillazione il comparto tlc dopo le indiscrezioni stampa su un possibile matrimonio tra Wind e 3 Italia (qui l'articolo). Telecom Italia ha chiuso in rialzo di oltre il 7%, Tiscali ha superato +5%. Il quotidiano parla anche di altre possibili operazioni come ad esempio l'eventualità che Vodafone rilevi Infostrada da Wind per 2 miliardi. "Il consolidamento del mercato - osserva un broker - avrebbe un impatto positivo per il settore e per il titolo Telecom con un effetto inizialmente stimato intorno a 8 cent per azione». BENE FERRAGAMO E LUCISANO. Spunti in acquisto su tutto il listino: Ferragamo sale del 5,21% dopo la promozione a 'hold' da 'sell' da parte di SocGen. In fermento il mondo del calcio quotato: As Roma ha perso il 17% per i problemi sorti nella costruzione del nuovo stadio dopo che Giovanni Caudo, assessore all'Urbanistica del comune di Roma ha sottolineato che "bisogna poter arrivare allo stadio con la linea B" della metropolitana. La Juventus ha reagito con un -1% alla notizia dell'addio di Antonio Conte e dell'arrivo al suo posto di Massimiliano Allegri.  Debutto con segno più di Lucisano Media Group sull'Aim: il titolo ha chiuso a +1,43% (qui l'articolo).

Articoli Correlati

Potresti esserti perso