Economia 17 Luglio Lug 2014 1816 17 luglio 2014

Ad Amazon l'e-book non basta più

  • ...

Jeff Bezos è già alla seconda ricoluzione digitale sui libri. In principio fu la dematerializzazione, il passaggio dal libro di carta a quello elettronico, da scegliere e acquistare in immense librerie online. A dare slancio alla rivoluzione è stato Amazon, il colosso degli e-book, che ora si appresta a compiere un altro step fondamentale per l'editoria con la biblioteca virtuale: l'accesso illimitato a centinaia di migliaia di libri, pagando un biglietto d'ingresso e non il singolo titolo, ma rinunciando a possedere la propria copia, seppure digitale. Sulla scia di quanto già accade nella discografia e nella cinematografia. Amazon sta testando un nuovo servizio che consentirà ai possessori del suo lettore Kindle di accedere a una vasta raccolta di libri pagando un abbonamento mensile. La novità si chiama Kindle Unlimited ed è comparsa in anteprima, per poi essere rimossa, sul sito della compagnia. UN ABBONAMENTO MENSILE PER LEGGERE UN NUMERO ILLIMITATO DI LIBRI L'offerta, che si affianca alla vendita di singoli e-book, permetterà di leggere un numero illimitato di libri scegliendo tra oltre 600mila titoli, a un costo di 9,99 dollari al mese. In pratica un all you can read, che va tanto di moda nella ristorazione, che dà la possibilità di leggere a sazietà. Una formula, quella dell'accesso illimitato ai contenuti digitali previa sottoscrizione del servizio, già usata nella musica, dal tentativo di Napster 2.0 nei primi anni 2000 fino all'attuale Spotify. E nel cinema, con i film e le serie tv offerti dalla statunitense Netflix, sbarcata in alcuni Stati europei e attesa a breve anche in Italia. La strada non è nuova neanche nel mercato dei libri. I lettori più voraci, infatti, hanno già a disposizione su tablet e smartphone le applicazioni di Scribd - fruibile in oltre 100 paesi e in 80 lingue, con 400mila libri e 80 milioni di lettori attivi al mese - e Oyster, che di volumi ne conta oltre 500mila. Entrambi funzionano con un abbonamento mensile dal prezzo simile a quello indicato da Amazon. La compagnia di Jeff Bezos, però, ha dalla sua una dimensione e una diffusione tali da rendere questa nuova tendenza una pratica diffusa, anche se difficilmente in grado di soppiantare le altre modalità di fruizione: il classico libro cartaceo e il libro elettronico nella sua versione acquistabile, che si conserva negli scaffali virtuali dei dispositivi hi-tech.

Correlati

Potresti esserti perso