Economia 17 Luglio Lug 2014 1758 17 luglio 2014

Piazza Affari chiude in negativo: -2,21%

  • ...

Piazza Affari Piazza Affari chiude in netto ribasso una seduta tutta impostata sulle prese di beneficio, dopo il balzo di ieri. Sul finale gli indici hanno accelerato al ribasso per chiudere sui minimi di seduta a seguito della notizia dell'abbattimento di un aereo malese nell'Est Ucraina. L'indice FTSEMib lascia sul terreno il 2,21% e l'Allshare il 2,03%. Volumi intorno a 2,6 miliardi di euro. In Europa il FTSEurofirst 300 scende dello 0,97%.  Tra i pochi rialzi, svetta il +4% di Yoox, grazie - riferisce un trader - all'avvio di copertura con "overweight" e target a 25 euro da parte di JP Morgan.  In un settore auto debole in tutta Europa, spicca Fiat (+1,38%) - piatta la controllante Exor (-0,20%) - nonostante la smentita alle indiscrezioni stampa su un possibile interesse da parte di Volkswagen a rilevare il controllo della casa automobilistica italiana. Un trader rileva che "il titolo sale anche a seguito del dato sulle immatricolazioni europee che è molto interessante per il gruppo". POSITIVA BUZZI UNICEM. Sempre sul fronte dei rialzi, bene Buzzi Unicem che sale dello 0,32% sull'upgrade di Ubs a Buy da Neutral e prezzo obiettivo a 14,7 euro da 13,6 euro precedente. In scia forte anche Cementir che cresce del 7,97%.  Forti ribassi fra le banche, in linea con l'andamento dell'indice europeo. Male le popolari e le big Intesa SanPaolo e Unnicredit che cedono rispettivamente il 2,87% e il 3,28%. Dopo il balzo della vigilia Telecom Italia perde il 4,13%, condizionata dall'annuncio di Telefonica di voler scendere sotto il 10% del capitale attraverso un bond convertendo in azioni Telecom. Una mossa che gli analisti collegano principalmente ai problemi di antitrust in Brasile.  Giornata difficile anche per Enel che perde il 3,01%, Eni l'1,96%. Tra i titoli a minore capitalizzazione corre Pierrel +4,53% che ha comunicato buoni dati di vendita di un proprio farmaco.

Correlati

Potresti esserti perso