Economia 18 Luglio Lug 2014 1629 18 luglio 2014

Eni, tutto il gruppo in sciopero

  • ...

Braccia incrociate per i lavoratori di tutte le aziende del gruppo Eni per l'intera giornata del 29 luglio. E' lo sciopero indetto da Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil, che annunciano anche una manifestazione nazionale a Roma, sempre il 29 delle 15. Inoltre si fermeranno per due ore i dipendenti degli impianti italiani di raffinazione. I lavoratori coinvolti saranno oltre 30.000. Il pomo della discordia, si legge in una nota, è la chiusura di tre raffinerie, ''oltre alla drammatica situazione di Gela, dove rischiano il lavoro più di 3500 persone'', le posizioni rese note da Eni sul blocco di investimenti, il ridimensionamento degli assetti industriali e occupazionali e della politica energetica del Gruppo nel Paese. ''L'annuncio shock dell'Eni di mettere in discussione l'intero impianto strategico della chimica e della raffinazione in Italia comporta pesanti ricadute sull'intero sistema industriale e occupazionale nel nostro paese, facendo terra bruciata sull'industria italiana'', dicono i segretari generali di Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil, Emilio Miceli, Sergio Gigli e Paolo Pirani che chiedono un immediato incontro al premier Matteo Renzi. ''Il Governo chiarisca se l'Eni risponde solo al mercato e alla Borsa o deve dar conto delle decisioni anche all'azionista di riferimento'', concludono.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso