Economia 21 Luglio Lug 2014 1555 21 luglio 2014

Compagnia San Paolo riduce i consiglieri

  • ...

Compagnia San Paolo E' stata approvata la riforma dello Statuto della Compagnia di San Paolo: scende da 21 a 17 il numero dei membri del consiglio generale, da 7 a 5 quelli del comitato di gestione. La riforma è stata approvata con una maggioranza qualificata. Il nuovo Statuto, messo a punto dalla commissione coordinata da Stefano Ambrosini, una volta redatto verrà inviato al ministero dell'Economia, il soggetto che vigila sulle fondazioni e, solo dopo l'approvazione, verrà reso pubblico. Le modifiche saranno valide per quanto riguarda la composizione dei consigli dopo il rinnovo nel 2016. ECCO COSA CAMBIA NEL NUOVO CONSIGLIO. Nel nuovo consiglio generale - secondo quanto si apprende - non saranno più rappresentati la Commissione Europea, la Provincia di Torino, la Camera di Commercio di Roma e uno dei cooptati dal consiglio stesso. Rispetto all'ipotesi iniziale di portare a 15 il numero dei consiglieri, salito a 17 a causa delle polemiche sollevate, resteranno i rappresentanti dell'Accademia dei Lincei e della Commissione Pari Opportunità. Sono state approvate anche norme che stabiliscono vincoli circa la compatibilità con altri incarichi non solo politici e divieti al cumulo oltre i due anni anche non consecutivi dei mandati. Il nuovo statuto è coerente con la Carta delle Fondazioni, una sorta di codice comune approvato da tutte le fondazioni in sede Acri.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso