Economia 21 Luglio Lug 2014 1755 21 luglio 2014

Piazza Affari chiude in ribasso dell'1,48%

  • ...

Piazza Affari Seduta decisamente negativa per Piazza Affari, affossata dai bancari in un clima di debolezza a livello internazionale per le continue tensioni geopolitiche in Ucraina e nel Medio Oriente. Sul listino milanese le banche affollano le ultime posizioni mentre in Europa il settore più colpito dalle vendite è quello delle auto dopo i dati deboli sulle vendite nei mercati emergenti della francese Peugeot, che lascia sul terreno il 3,7%. Il FTSE Mib chiude in ribasso dell'1,48% e l'Allshare cede l'1,43%. Volumi nel finale per un controvalore di 1,7 miliardi di euro circa. Più contenuta la discesa dell'indice europeo FTSEurofirst 300, che perde lo 0,5% circa. Sui singoli mercati Parigi arretra dello 0,7%, Francoforte dell'1,1% e Madrid dello 0,4%. Anche gli indici di Wall Street segnano cali fino a mezzo punto percentuale. L'indice italiano dei bancari lascia sul campo oltre il 2% a fronte di un più modesto -0,7% del paniere di riferimento europeo. MALE I BANCARI. A guidare i ribassi sono Pop Milano con -3,3%, Ubi con -3,2%, Pop Emilia con -2,9%. In deciso calo anche World Duty Free che scende del 3,4%. In controtendenza Ferragamo che spunta un +0,8% mentre l'unico altro segno positivo del FTSE Mib è quello di Snam, +0,18%. FIAT PERDE L'1,7%. Fiat perde l'1,7% all'interno di un comparto europeo in calo dell'1,15%. Male anche Cnh con -2,55%. Limita le perdite allo 0,7% Mediset, dopo che venerdì ha ottenuto il via libera dell'Agcom alla concessione in licenza dei diritti televisivi per il campionato di serie A di calcio. Fuori dal FTSE Mib si segnala il ribasso del 5,6% di Salini Impregilo (qui l'articolo). Tra le mid cap Maire Tecnimont guadagna l'1,4% dopo aver annunciato un memorandum of understanding con la pachistana Fatima Group Principals (Fgp) e Midwest Fertilizer Corportation (Mfc) per la realizzazione di un nuovo megacomplesso di fertilizzanti di Mfc negli Stati Uniti, in un progetto dal valore stimato di 1,6 miliardi di dollari.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso