Economia 22 Luglio Lug 2014 1230 22 luglio 2014

Pagamenti, accordo Ubi Banca e 3 Italia

  • ...

Uno strumento di pagamento per liberi professionisti e partite iva arriva dall'accordo tra Ubi Banca e 3 Italia. La banca e l'operatore di telefonia mobile  hanno lanciato il servizio Mobile Pos che consente di accettare pagamenti elettronici in mobilità con commissioni bancarie ridotte. Sullo stile delle tariffe telefoniche con minuti, sms e Internet inclusi, è stata sviluppata  con il supporto di CartaSi un’offerta attivabile presso la rete vendita di 3 Italia che, a fronte di un  canone mensile, non prevede il pagamento di commissioni bancarie entro un limite del valore transato mensile che varia in funzione delle due offerte  disponibili al lancio. La soluzione è compatibile con tutte le offerte “3”, non è vincolata  ad un piano tariffario specifico ed è disponibile sia per i nuovi clienti, sia per chi è già  cliente “3”. Questa soluzione consente così a professionisti, artigiani ed esercenti di adeguarsi alla  recente normativa sui pagamenti elettronici e di fruire di un servizio di incasso  flessibile e innovativo a costi assolutamente contenuti e competitivi. NON SERVE APRIRE UN CONTO CORRENTE. L’offerta è compatibile con i principali circuiti  di pagamento (PagoBancomat, Visa e Mastercard) e non richiede l’apertura di un  conto corrente dedicato. Nell’offerta è infatti inclusa la carta prepagata Enjoy Business di Ubi Banca. Tale  carta è dotata di Iban su cui verranno accreditati gli importi delle transazioni effettuate  con il Mobile POS. Le somme potranno poi essere spese presso qualsiasi esercente  (anche online), prelevate presso gli sportelli bancomat o trasferite su qualsiasi altro  conto di pagamento disponendo un bonifico tramite il servizio di Internet banking Qui  Ubi Affari, anch’esso incluso nell’offerta. UN APPLICAZIONE CONSENTE DI UTILIZZARE IL SERVIZIO. Il servizio di Mobile POS è fruibile attraverso un'App gratuita compatibile con i  dispositivi Apple e Android più diffusi. L’App abilita l'interazione con il Mobile POS  collegato allo smartphone o al tablet via bluetooth. Per effettuare la transazione basta  digitare l’importo sul display del dispositivo mobile, far firmare lo scontrino elettronico al  cliente direttamente sullo smartphone o sul tablet oppure inserire il PIN. Sempre  attraverso l’App, l’esercente potrà inviare ai clienti la ricevuta di pagamento via email e SMS, accedere allo storico delle transazioni effettuate, reinviare gli scontrini o stornare  le operazioni. LA STARTEGIA DI UBI E 3 ITALIA. «Il servizio di Mobile POS è pensata per le partite Iva che devono adeguarsi alla nuova normativa  sui pagamenti elettronici», ha dichiarato Dina Ravera, Direttore Generale di 3 Italia. «Con questa iniziativa vogliamo contribuire sempre di più all’innovazione e alla  diffusione dei pagamenti elettronici. Per fare questo abbiamo individuato in UBI Banca  il miglior partner possibile perché rappresenta un’entità affidabile con un ruolo  riconosciuto su tutto il territorio nazionale», ha concluso Ravera. «Questa offerta permetterà a migliaia di professionisti e artigiani di adeguarsi alla normativa  sostenendo costi minimi», ha dettoFrancesco Iorio, direttore Generale di Ubi Banca, «Ormai lo smartphone fa parte della vita quotidiana di tutti noi e con questa  evoluzione diventerà anche un utile e semplice strumento di lavoro».

Correlati

Potresti esserti perso