Barefoot Cornwall Attrezzato 140722185314
TENDENZE 23 Luglio Lug 2014 0600 23 luglio 2014

Vacanze, i pop up hotel arrivano in Italia

Alberghi itineranti. Sfruttano spazi inutilizzati. Prima di trasferirsi altrove.

  • ...

A Room for London ha chiuso a fine 2012. 

Un hotel itinerante, che appare improvvisamente e dopo un po' sparisce. Senza lasciare traccia. Per trasferirsi altrove.
Si chiama pop up hotel ed è una formula nuova che, dopo aver debuttato negli Stati Uniti e in molti Paesi europei, è arrivata anche in Italia.
L'USO DI SPAZI INUTILIZZATI. L'idea alla base di questo fenomeno è la stessa dei temporary shop, i negozi a “tempo determinato” che aprono e poi vengono chiusi dopo qualche settimana. E che hanno successo soprattutto perché trasformano lo shopping in un vero e proprio evento esclusivo. Gli alberghi “usa e getta” non fanno altro che occupare temporaneamente uno spazio inutilizzato: fabbriche chiuse, uffici dismessi, case private sfitte.
UNA BARCA SUL TETTO DI LONDRA. Uno dei primi pop up hotel europei è nato ad Anversa, in Belgio. Chiamato Sleeping Around, è composto da sei container marittimi riciclati e trasformati in: quattro stanze dotate di tutti i comfort, un bar-ristorante e una sauna. È stato aperto fino allo scorso 31 dicembre, poi è svanito, in attesa di riemergere in qualche altra città europea.
Curioso il caso di A Room for London. Oltremanica, nel 2012, ha fatto capolino sul tetto della Queen Elizabeth Hall al Southbank Centre di Londra una piccola barca all'interno della quale è stato realizzato un mini appartamento di lusso, comprensivo di biblioteca e balcone con vista sulla metropoli inglese. Il costo? Si partiva da 300 sterline a notte. Da gennaio 2013, l'installazione non è più lì.

In Cornovaglia arriva il glamping, campeggio in versione glamour

Il Barefoot pop up Cornwall è attrezzato di tende super lusso. © The Pop Up Hotel.

Dai pop up hotel passati a quelli presenti e futuri. In Cornovaglia è pronto ad arrivare ad agosto 2014 un glamping, campeggio in versione glamour.
Battezzato Barefoot pop up Cornwall, permette di dormire a due passi dalle scogliere del Sud della Gran Bretagna senza riniunciare alla comodità delle tende super lusso.
È possibile prenotare online: tre notti costano dalle 240 sterline in su.
UNA STANZA A SILVERSTONE. In alternativa c'è lo Snoozebox, che si sposta in Europa seguendo una serie di eventi, sportivi e non. La prossima tappa è il circuito di Silverstone, in Gran Bretagna: con 65 euro a notte, dal 25 al 27 luglio, è possibile dormire vicino alla pista. A disposizione wi-fi gratuito, tivù lcd con tutti i canali di sport inclusi, aria condizionata, bagno privato e parcheggio. Dal 31 luglio al 25 agosto lo Snoozebox si sposta a Edimburgo, per il tradizionale festival cittadino: il costo è di 99 sterline a notte.
NOVANTA GIORNI IN TOSCANA. Quanto all'Italia, è sbarcato in Toscana il Novanta, pop up hotel nato dall'iniziativa di tre imprenditori olandesi: Mart, Igor e Leonard.
Sorge a Borgo di Gello e il prezzo è di 695 euro a settimana, da sabato a sabato. Le camere possono essere prenotate attraverso il sito ufficiale. Ma solo per novanta giorni.

Correlati

Potresti esserti perso