Economia 25 Luglio Lug 2014 1749 25 luglio 2014

Ntv vuole trattare sul debito

  • ...

Il cda di Ntv per discutere del piano industriale è previsto il 30 luglio. deNtv potrebbe sedersi al tavolo con le banche creditrici per negoziare la ristrutturazione del suo debito, pari a circa 650 milioni di euro. Il sito Debtwire riporta infatti che il concorrente di Trenitalia starebbe per affidare a Lazard il compito di affiancarlo nella trattativa con i creditori per rimodulare la sua esposizione. Dal quartier generale di Italo non commentano ma qualcosa di più potrebbe emergere a valle del cda che mercoledì 30 luglio deve discutere il piano industriale. NEL 2012 LA PEDITA ERA STATA DI 77 MILIONI Ntv ha chiuso il 2012 con una perdita salita a 77 milioni dai i 39 milioni del 2011, anche a causa di 21,2 milioni di oneri finanziari. Gran parte dell'esposizione, in scadenza tra il 2020 e il 2025, è dovuta al socio-creditore Intesa Sanpaolo (127 milioni verso Banca Imi e 424 milioni verso Leasint, che ha finanziato in leasing l'acquisto dei treni Almston), titolare di una quota del 20% nel gruppo partecipato anche dalle ferrovie francesi (20%), dalle Generali (15%) e da alcuni imprenditori che includono Luca Cordero di Montezemolo e Diego Della Valle. Ntv, sempre al 31 dicembre 2012, aveva inoltre in essere un collar finalizzato a contenere il tasso di interesse sulle linee di credito per cassa tra il 4,15 e il 5%. Il derivato segnava una perdita di 43,9 milioni a favore di Intesa, Mps e Banco Popolare, gli istituti con cui era stato costruito.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso