Tasse 131116163153
ECONOMIA 29 Luglio Lug 2014 1100 29 luglio 2014

Confcommercio: «Pressione fiscale da record mondiale in Italia»

Confcommercio: «In Italia pressione fiscale al 53,2%».

  • ...

Consumi in aumento per Confcommercio: a fine 2014 per i commercianti la crescita sarà dello 0,2%.

Concommercio taglia le stime sul Pil e avverte: in Italia la pressione fiscale ha toccato un record mondiale.
Come avevano fatto Confindustria e Fmi, anche l'associazione dei commercianti ha ridimensionato le previsioni sulla crescita per il 2014. L'economia del Paese, ha osservato, è destinata un progresso dello 0,3% contro lo 0,5% stimato appena due mesi fa. Per i consumi la crescita stimata è dello 0,2% in aumento di un decimo di punto rispetto alla precedente previsione.
PRESSIONE FISCALE AL 53,2%. Ma a preoccupare Confcommercio, però, è la pressione fiscale che nel 2013, in Italia, ha toccato nuove vette assolute: al netto del sommerso (17,3%), è infatti arrivata a quota 53,2%. Quella apparente è invece a quota 44,1%.
CONSUMI IN CRESCITA GRAZIE AL BONUS RENZI. Per quanto riguarda i consumi, invece, la curva è in crescita grazie all'effetto del bonus di 80 euro. A fine 2014 per i commercianti la crescita sarà dello 0,2%, un decimo di punto in più rispetto alla previsione di due mesi fa. Nel 2015, sempre secondo la Confcommercio, il Pil crescerà dello 0,9% mentre i consumi si attesteranno allo 0,7%. Occhio però al rischio sfiducia che potrebbe innescare «revisioni al ribasso».

Correlati

Potresti esserti perso