Economia 31 Luglio Lug 2014 1813 31 luglio 2014

Apple taglia Beats Electronics

  • ...

Apple ha tagliato il 40% della forza lavoro a Beats Electronics. Apple ha tagliato 200 posti lavoro a Beats Electronics, la società acquistata per 3 miliardi di dollari che produce alcuni dei modelli più popolari di cuffie per ascoltare la musica. I tagli - secondo indiscrezioni - riguarderanno le aree di sovrapposizione fra le due aziende, ovvero le risorse umane, e la finanza. La decisione mostra come Apple non sia diversa dalle altre grandi società che effettuano acquisizioni e che sono poi costrette a rivedere l'organico per sinergie dei costi. La riduzione della forza lavoro, pari al 40% del totale di Beats Electronics, segue la denuncia presentata da Bose contro Beats, accusata di aver infranto cinque brevetti per eliminare rumori dalla cuffie. LA GUERRA DELLA MUSICA È COMINCIATA DA BOSE L'azione mostra l'intensificarsi della guerra della musica, con i colossi del settore che si sfidano in tribunale, seguendo la strada aperta dalle battaglie legali dei colossi degli smartphone. Bose ha depositato la denuncia contro Bose nei giorni scorsi all'International Trade Commission, l'antitrust americana, e punta a ottenere lo stop delle importazioni di cuffiette Beats Studio e Studio Wireless. E ha avviato anche un'azione civile contro Beats davanti al tribunale del Delaware. Nei mesi scorsi Bose ha intentato un'azione all'Antitrust per bloccare anche le importazioni degli auricolari Monster. Per Apple si tratta di una grana, che va a sommarsi agli scontri legali di Cupertino contro Samsung, in una guerra dei brevetti che va avanti da tempo davanti ai tribunali di tutto il mondo. L'acquisizione di Beats e' stata la maggiore compiuta da Apple, che punta a rafforzarsi nella musica. Beats infatti oltre alle cuffie ha lanciato di recente un servizio di musica in streaming a pagamento.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso