Economia 4 Agosto Ago 2014 1634 04 agosto 2014

People's Bank China si mangia l'Italia

  • ...

La banca popolare cinese hacome prima partecipazione rilevante l'Eni che vale 1,44 miliardi in portafoglio. People's Bank China, ovvero la Banca Popolare Cinese, è salita al 2% di Fca, Telecom e Prysmian. È quanto emerge dalle comunicazioni rilevanti della Consob. L'ingresso nel gruppo della famiglia Elkann era emerso già venerdì scorso in occasione dell'assemblea degli azionisti. Più in dettaglio la Banca Popolare Cinese, ovvero l'istituto centrale della Repubblica Popolare, possiede il 2,018% di Prysmian e, dal 29 luglio, il 2,001% di Fca e il 2,018% di Telecom Italia. Venerdì primo agosto all'assemblea dei soci il presidente John Elkann annunciando l'ingresso della banca popolare cinese aveva detto: «È una manifestazione concreta di come Fca sia in grado di attirare investitori da tutto il mondo». LA BANCA POPOLARE CINESE POSSIEDE 2,81 MILIARDI IN PIAZZA AFFARI Quello che è certo è che Fca è in buona compagnia. Il portafoglio di cinque partecipazioni posseduto dalla Banca popolare cinese in Piazza Affari vale adesso circa 2,81 miliardi di euro. La partecipazione più importante è quella in Eni che ai prezzi di Borsa attuali vale circa 1,44 miliardi, seguono Enel (817 milioni), Telecom (319 milioni), Fca (177 milioni) e Prysmian (66 milioni).

Articoli Correlati

Potresti esserti perso