Marchionne 140126222629
ECONOMIA 6 Agosto Ago 2014 1500 06 agosto 2014

Chrysler, utile del secondo trimestre pari a 619 milioni di dollari

Pari a +22%. Marchionne: «Sul titolo Fiat ha pesato il Pil italiano»

  • ...

Sergio Marchionne.

Il gruppo Chrysler ha chiuso il secondo trimestre 2014 con un utile netto di 619 milioni di dollari, in crescita del 22% su base annua.
Lo ha comunicato l'azienda sottolineando come le entrate sono ammontate a 20,5 miliardi di dollari (+14%).
Gli utili di Chrysler nella prima metà dell'anno ammontano quindi a 1,1 miliardi di dollari, in crescita dai 696 milioni dei primi sei mesi del 2013.
ENTRATE PARI A 39,4 MILIARDI. Le entrate da gennaio a giugno 2014 sono state complessivamente di 39,4 miliardi di dollari rispetto ai 33,4 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. Per Chrysler il risultato è legato alla popolarità e dunque alle vendite di alcuni modelli come la nuova Jeep Cherokee.
IMPATTO NEGATIVO SULL'ITALIA. Sergio Marchionne, il numero uno del gruppo Fiat-Chrysler ha dichiarato che «le informazioni che arrivano dall'Italia generano un sentimento negativo, con un impatto negativo sull'Italia stessa. E noi siamo trascinati dentro come parte di questa». «Se avessimo potuto scegliere avremmo scelto tempi migliori per annunciare la fusione».
E ha aggiunto che quello del recesso sulla fusione Fiat-Chrysler «è uno scenario esagerato». Fiat sta pagando «il prezzo di una reazione eccessiva».

Correlati

Potresti esserti perso