Jyrki Katainen 140806132929
REAZIONI 6 Agosto Ago 2014 1029 06 agosto 2014

Italia in recessione, Ue: «Negativo per le finanze»

Il portavoce di Katainen: «Difficile capire ripercussioni su deficit».

  • ...

Jyrki Katainen, commissario europeo agli Affari economici.

Il ritorno dell'Italia in recessione tecnica ha sollevato un cauto pessimismo da parte dell'Unione europea.
«Il Pil più basso del previsto avrà un impatto negativo sulle finanze pubbliche ma allo stesso tempo gli ultimi dati sul gettito fiscale e sulle spese non ci consentono di vedere un trend chiaro, quindi è troppo presto per aggiornare le stime del deficit 2014, che invece saranno aggiornate nelle previsioni di novembre e saranno la base per la nostra valutazione della legge di stabilità del prossimo anno, che tutti gli Stati devono presentare a ottobre», ha spiegato Simon O'Connor, portavoce del commissario all'Economia.
«RIPRESA RITARDATA». «Sfortunatamente i dati di oggi indicano che la ripresa in Italia è nuovamente ritardata. I dati danno un Pil 2014 più debole di quanto previsto dalle previsioni economiche della Commissione della scorsa primavera, ma è in linea con previsioni più recenti di altre istituzioni internazionali, come Fmi e Banca d'Italia», ha detto il portavoce di Jyrki Katainen.
«Abbiamo visto le dichiarazioni di Padoan sulla necessità di accelerare le riforme, siamo d'accordo, c'è molto da attuare, le raccomandazioni che la Commissione ha fatto all'Italia sono sempre valide».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso