Economia 7 Agosto Ago 2014 1001 07 agosto 2014

Murdoch molla su Time Warner

  • ...

Time Warner dopo la rinuncia di Murdoch all'acquisizione ha perso il 10% in Borsa. Fino a oggi il suo soprannome era «lo squalo», uno che non molla mai, fino a che non ha vinto. E invece, Rupert Murdoch questa volta ha mollato. Lo ha rivelato il New York Times, secondo cui il magnate asutraliano ha deciso di lasciare la partira giocata a lungo per l'acquito di Time Warner. Ha cambiato idea e ha deciso di ritirare l’offerta da circa 80 miliardi di dollari in contanti e azioni per rilevare il colosso americano dei media. Per il mercato è una sopresa. Perchè la decisione è arrivata a poche settimane dall'operazione Sky europea che in molti avevano visto come propedeutica al nuovo assalto sul gruppo americano che possiede tra le altre cose il canale Hbo e la Warner Bros. LA PRIMA OFFERTA ERA STATA RIFIUTATA DA TIME WARNER E invece no, lo «squalo» si è arreso. E per Time Warner che ha rifiutato una prima offerta del magnate australiano alla metà di luglio la conseguenza è stata un tracollo delle azioni di circa il 10% a Wall Street nella seduta del 6 agosto. Murdoch fa talmente sul serio che Fox ha deciso di restituire il capitale in eccesso che era destinato all’acquisizione attraverso un riacquisto (buyback) di titoli per circa 6 miliardi di dollari. «Il management di Time Warner e il suo consiglio di amministrazione hanno rifiutato di sedersi al tavolo con noi per analizzare un’offerta che era molto convincente», ha dichiarato Murdoch in una nota rilasciata dopo la rinuncia. «La reazione sul nostro titolo dall’annuncio della proposta ha sottovalutato le nostre azioni e ha reso la transazione poco attraente per gli azionisti della Fox. Questi fattori, insieme con il nostro impegno a essere sia disciplinati nel nostro approccio all’integrazione e concentrati a creare valore per gli azionisti di Fox, ci ha spinto a ritirare l’offerta». Ma davvero lo «squalo» si è arreso?

Correlati

Potresti esserti perso