Economia 12 Agosto Ago 2014 1642 12 agosto 2014

Agcom, faro su Tim e Vodafone

  • ...

L'Autorità per le Comunicazioni ha avviato "una verifica" per accertare che l'introduzione di un costo per "i servizi informativi di chiamata" di Tim e Vodafone, che precedentemente erano offerti gratuitamente da entrambi gli operatori, "avvenga senza arrecare pregiudizio agli utenti". L'iniziativa segue quella dell'Antitrust che nei giorni scorsi ha annunciato l'avvio di due istruttorie per accertare eventuali violazioni delle disposizioni del Codice del Consumo. Sotto esame i servizi "LoSai" e "ChiamaOra" di Tim e "Chiamami" e "Recall" di Vodafone. Dopo le audizioni svolte a inizio luglio, l'Agcom ha già "chiesto ed ottenuto l'adozione, da parte dei due operatori, di misure aggiuntive di trasparenza a tutela degli utenti. In particolare, per scongiurare addebiti inconsapevoli agli utenti che non abbiano letto il messaggio SMS informativo inviato dall'operatore per avvertire della modifica, gli operatori hanno adempiuto all'impegno di richiamare l'informativa sulla manovra nella homepage dei siti web degli operatori; pubblicare nuovamente l'annuncio relativo alla manovra su quotidiani di rilevanza nazionale; modificare il messaggio informativo inviato ad ogni fruizione del servizio informativo di chiamata, per renderne più chiara l'onerosità". L'Autorità ricorda agli utenti che "i servizi in questione possono essere disattivati in qualsiasi momento". Intanto "l'istruttoria prosegue per verificare, in concreto, gli effetti della manovra e la relativa coerenza con le disposizioni del Codice delle comunicazioni elettroniche poste a presidio dei diritti di consumatori ed utenti, oltre che per limitare il contenzioso tra questi operatori e gli utenti inconsapevoli che chiedano il riaccredito degli importi addebitati per tali servizi".

Correlati

Potresti esserti perso