Economia 12 Agosto Ago 2014 0822 12 agosto 2014

Fondazione Mps, Clarich presidente

  • ...

Marcello Clarich È Marcello Clarich il nuovo presidente della Fondazione Mps. Dopo cinque ore di riunione la deputazione generale ha scelto il professore della Luiss al vertice di Palazzo Sansedoni. Trovato dunque il successore di Antonella Mansi, nominata il 3 settembre 2013 e che ha guidato la discesa della Fondazione nel capitale della banca senese da sopra il 30% all'attuale 2,5%, presente nel patto di sindacato che detiene il 9% del capitale con i messicani di Fintech e i brasiliani di Btg. PERSO L'11% DAL 7 AGOSTO. Intanto Rocca Salimbeni ha sofferto a Piazza Affari perdendo l'1,81%. Il titolo, su cui peraltro sia venerdì 8 agosto sia l'11 agosto erano vietate le vendite allo scoperto, ha lasciato sul terreno quasi 11% dal 7 agosto (giorno della semestrale). A fine luglio Mps valeva 1,38 euro, ora 1,03 euro. BATTUTA LA CONCORRENZA DELLA CAMPEDELLI Per la guida dell'ente, dopo le dimissioni irrevocabili di Mansi, erano due i nomi favoriti sui quali nel corso dell'ultima riunione del 29 luglio la deputazione generale si era spaccata a metà, con 5 voti ciascuno. Da una parte Bettina Campedelli, componente della deputazione generale e docente di economia aziendale. Dall'altra il nuovo presidente, Clarich, professore di diritto amministrativo alla Luiss e avvocato cassazionista.

Antonella Mansi PER 11 ANNI A SIENA. Classe 1957, laureato a Pisa, dove poi ha frequentato anche il Sant'Anna, è stato docente per 11 anni all'Università di Siena. Clarich, che nella votazione odierna ha incassato 12 voti favorevoli, un contrario e l'astensione della Campedelli, è anche commissario straordinario presso l'istituto di credito sportivo in Amministrazione straordinaria, nominato da Bankitalia. NUOVA DEPUTAZIONE AMMINISTRATRICE. Oltre ad eleggere il suo presidente, la deputazione generale della Fondazione Mps ha nominato la nuova deputazione amministratrice. Ne entrano a far parte la stessa Campedelli, insieme a Giovanna Barni, Alessandro Fabbrini e Marco Frigerio. «È andata bene, sono certa che la nuova deputazione amministratrice potrà lavorare bene. Ho sempre detto che ero disponibile a un gioco di squadra», ha dichiarato Campedelli all'uscita da Palazzo Sansedoni. La riunione della deputazione generale, dopo il mancato accordo del 29 luglio, era stata fissata inizialmente per il 22 agosto. Il ministero dell'Economia da subito però aveva sollecitato la Fondazione a sciogliere rapidamente il nodo. Da qui la convocazione d'urgenza il 5 agosto per l'11.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso