Renzi Expo 140813143332
VISITA ALL'EXPO 13 Agosto Ago 2014 1433 13 agosto 2014

Fondi Ue, Renzi: «Sempre spesi male»

Il premier non si nasconde.

  • ...

Matteo Renzi al cantiere dell'Expo.

L'Italia spende male i fondi Ue. Lo ha detto Bruxelles e lo ha ammesso anche Matteo Renzi: «Voi adesso vi siete accorti che c'è un problema di fondi strutturali, io ci ho fatto due primarie. Stiamo affrontando difficoltà» che derivano dalla gestione passata, ha spiegato il premier in visita al cantiere Expo a Milano. «I fondi europei l'Italia negli ultimi decenni li ha spesi peggio di come avrebbe potuto. Il nostro governo cercherà di cambiare il modello» dando più risorse alle infrastrutture. «Palazzo Chigi ha già iniziato a toglierli alle Regioni e a darli alle scuole. Continueremo».
NO GUFI DAY IL PRIMO MAGGIO. Gli operai e le operaie «non stanno semplicemente costruendo un'opera, non solo padiglioni, ma stanno costruendo e restituendo l'orgoglio a un Paese che ne ha bisogno come il pane; ce la faremo, non lasceremo il futuro ai gufi e a chi scommette sul fallimento. Siamo al lavoro, sarà tutto pronto per il 1 maggio 2015», ha aggiunto Renzi, che ha voluto chiamare quella data 'No gufi day'.
Il premier è tornato anche sulla polemica relativa all'articolo 18: «L'ultimo tema di cui abbiamo bisogno è una discussione ideologica, possiamo evitarla riscrivendo tutti insieme la delega per la modifica dello statuto dei lavoratori».
FONDI UE, DELRIO OTTIMISTA. Anche il sottosegretario Graziano Delrio ha parlato dei fondi Ue dicendosi ottimista a riguardo: «Sulla base dell'intenso lavoro svolto in queste settimane posso affermare che siamo ormai prossimi alla chiusura del testo definitivo dell'Accordo di Partenariato a settembre, nel rispetto della tabella di marcia che ci eravamo dati».
RENZI INCONTRA DRAGHI E NAPOLITANO. Intanto il premier ha incontrato 'in segreto' il presidente della Bce Mario Draghi nella sua casa di campagna di Città della Pieve, vicino Perugia. E la sera del 13 agosto è in programma un faccia a faccia con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Sul tavolo i nodi delle riforme e del lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati