Borsa 130610092138
MERCATI 22 Agosto Ago 2014 0932 22 agosto 2014

Borsa, Piazza Affari e spread live del 22 agosto 2014

L'Europa chiude con dati negativi. Rendimento del Btp al 2,592%.

  • ...

Indici di Borsa.

Seduta negativa per Piazza Affari nella giornata del 22 agosto: l'indice Ftse Mib ha chiuso chiusura con un calo dello 0,46% dopo aver aperto a-0,35%, salendo poi a +0,3%, prima di ripiombare nuovamente in territorio negativo a -0,3%.
SPREAD POCO MOSSO. Lo spread tra il Btp e il Bund si è mosso intorno ai 160,4 punti in apertura dei mercati europei, poco mosso rispetto ai 160 punti della chiusura del giorno precedente.
Il rendimento del decennale italiano è al 2,592%.
BORSE ASIATICHE INCERTE. Sul versante asiatico poche scosse per le Borse del Pacifico che, come i mercati europei, hanno guardato all'andamento del dollaro.
In leggero calo Tokyo (-0,3%), molto forte Taiwan (+1,3%).

17.50 - FRANFORTE IN PERDITA. Chiusura in rosso per la Borsa di Francoforte. L'indice Dax ha perso lo 0,66% a 9.339,17 punti.

17.49 - PARIGI NEGATIVA. La Borsa di Parigi ha archiviato gli scambi in ribasso dello 0,93%. L'indice Cac 40 è sceso a 4.252,80 punti.

17.44 - LONDRA IN CALO. Chiusura debole per la Borsa di Londra. L'indice Ftse-100 ha segnato -0,04% a 6.775,25 punti.

17.33 - MILANO CHIUDE IN CALO. Chiusura in calo per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,46% a 19.917 punti.

17.11 - MILANO ULTIMA IN EUROPA. Borse europee deboli con la nuova inversione di rotta di Wall Street (Dow Jones -0,27%) a mezz'ora dalla chiusura del Vecchio Continente. Milano (Ftse Mib -0,8% a 19.846 punti) ha ampliato il calo e si è piazzata in coda a Londra (-0,06%), Madrid (-0,33%), Francoforte (-0,39%) e Parigi (-0,67%). Sul listino milanese ha pesato Eni(-1,88%), mentre è proseguita la corsa di Mps (-2,73%) e Luxottica è rimasta invariata. Giù Total (-2,08%), Bhp (-1,75%) e Rio Tinto (-1,62%), bene Piraeus Bank (+4,17%).

16.27 - L'EUROPA RIDUCE IL CALO. Hanno ridotto il calo le Borse europee dopo l'annuncio del presidente della Fed Janet Yellen su un possibile aumento dei tassi Usa prima delle attese, mentre Wall Street ha girato in positivo (Dow Jones +0,04%). Milano (-0,19%) ha ridotto il calo così come Londra, che si è portata in parità, mentre Madrid (-0,29%), Francoforte (-0,35%) e Parigi (-0,68%) sono rimaste negative. Bene Mps (+3,86%) insieme a Banco Popolare (+1,83%), Piraeus (+3,47%)e Alpha Bank (+2,06%).

15.50 - WALL STREET NEGATIVA. Wall Street ha girato in negativo in attesa del presidente della Fed, Janet Yellen. Il Dow Jones ha perso lo 0,11% a 17.017,95 punti, il Nasdaq ha ceduto lo 0,17% a 4.524,27 punti mentre lo S&P 500 ha lasciato sul terreno lo 0,05% a 1.991,11 punti.

15.33 - WALL STREET APRE DEBOLE. Apertura debole per Wall Street. Il Dow Jones perde lo 0,04% a 17.032,70 punti, il Nasdaq sale dello 0,06% a 4.534,51 punti mentre lo S&P 550 cede lo 0,05% a 1.991,41 punti.

15.28 - MILANO FIACCA A -0,3%. Prosegue senza scosse Piazza Affari, con il Ftse Mib in calo dello 0,31% a 19.941 punti, frenato da Ferragamo (-1,35%), Prysmian (-1,29%), Luxottica (-1,21%) ed Eni (-1,18%). Bene Mps (+2,35%) insieme alle popolari Emilia-Romagna (+1,52%) e Banco Popolare (+1,56%), a differenza di Bpm (-0,09%). Invariata Fiat dopo le prime indiscrezioni sui recessi alla fusione con Chrysler in Fca, che non dovrebbero raggiungere la soglia critica dei 500 milioni per bloccare l'operazione.

14.25 - EUROPA DEBOLE, MILANO -0,3%. Piazza Affari (Ftse Mib -0,3%) resta in lieve calo con le altre Borse europee (Parigi -0,7%, Londra sulla parità) in attesa dell'avvio di Wall street e dell'unico dato macro Usa rilevante della giornata (alle 16 le vendite di case), ma soprattutto dei discorsi dei banchieri centrali a Jackson Hole. Con il recupero dei titoli di Stato del Vecchio continente tengono le banche (Bper +2%, Mps e Banco +1,6%), deboli Luxottica (-1,4%) ed Eni (-1,3%). In calo dello 0,6% Telecom, piatta Fiat.

11.37 - MILANO (-0,5%) RALLENTA CON L'EUROPA. Lieve rallentamento sulle Borse europee in attesa del discorso del presidente della Fed, Janet Yellen: Parigi ha ceduto lo 0,6%, Milano lo 0,5%, Francoforte lo 0,3%, piatta Londra.
Il clima comunque è rimasto piuttosto sereno grazie al recupero dei titoli di Stato del Vecchio continente e così le banche in genere hanno tenuto: Bper e Banco sono salite dell'1%, Mps dello 0,7%. Piatta Fiat, sempre debole Luxottica (-1,8%), vendite su Eni e ed Enel che hanno ceduto poco più di un punto percentuale. Telecom -0,8%.

10.18 - PIAZZA AFFARI DI NUOVO GIÙ, -0,2%. Calma piatta nell'avvio delle Borse europee: i mercati attendono soprattutto il discorso del presidente della Fed, Janet Yellen, al vertice tra i banchieri centrali di Jackson Hole per avere indicazioni sulla politica monetaria. I listini oscillano attorno alla parità: a Milano (Ftse Mib -0,2%) acquisti sulle banche (Mps +2%), mentre ha ceduto Luxottica (-2,6%). Leggermente positiva Fiat (+0,5%), in calo speculare Exor mentre escono le prime indiscrezioni sull'esercizio del diritto di recesso.

9.32 - MILANO RISALE, +0,3%. Dopo l'ottima giornata del 21 agosto, Piazza Affari si è mossa incerta in avvio assieme alle altre Borse europee: l'indice Ftse Mib (+0,03%) dopo una partenza in territorio leggermente negativo oscilla attorno alla parità. Acquisti sulle banche (Mps è salita del 2%), in calo Luxottica (-1,8%) sulle ricostruzioni di un b a oard a breve per l'uscita dell'amministratore delegato Guerra. L'attenzione è comunque soprattutto al vertice tra i banchieri centrali di Jackson Hole negli Stati Uniti

9.20 - LONDRA INVARIATA, +0.04%. La Borsa di Londra ha aperto sostanzialmente invariata, con l'indice Ftse-100 stabile (+0,04%) a 6.780,66 punti nelle prime contrattazioni della giornata.

9.16 - PARIGI POCO MOSSA, -0,04%. Apertura di contrattazioni poco mossa per la Borsa di Parigi, dove l'indice Cac-40 è stabile, -0,04%, a 4.291,06 punti.

9.13 - FRANCOFORTE DEBOLE, -0,12%. La Borsa di Francoforte ha aperto gli scambi in leggero calo, segnando nelle prime contrattazioni una flessione dello 0,12%: l'indice Dax è a quota 9.390,29 punti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso