Bortolussi Cgia 140216113157
RILEVAZIONE 27 Agosto Ago 2014 1309 27 agosto 2014

Fisco, federalismo flop: tasse locali a +190%

Cgia: dal 1997 a oggi quelle centrali aumentate del 42,4%.

  • ...

Il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi.

Il federalismo è stato tradito tanto che, secondo la Cgia di Mestre, nel solo 2014 a livello nazionale saranno versati 698,6 miliardi tasse e contributi, contro una spesa al netto degli interessi di 726,6 miliardi di euro. Dal 1997 c'è stato un boom delle tasse locali (+190,9%), mentre quelle centrali sono aumentate «solo» del 42,4%.
AUMENTO SOPRA IL 50%. Secondo la Cgia, tra il 1997 e la fine del 2014, le entrate fiscali aumenteranno del 52,7%; in termini assoluti, la crescita sarà di circa 241 miliardi di euro. Per contro, la spesa pubblica al netto degli interessi crescerà in misura maggiore: in termini percentuali del 68,7% e in valore assoluto di 295,9 miliardi di euro. «Il decentramento di parte delle funzioni pubbliche dallo Stato centrale alla periferia, avviato alla fine degli Anni 90» - ha segnalato il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi - «non è riuscito a frenare la spesa pubblica, che invece ha continuato a crescere in misura superiore alle entrate. Nonostante gli sforzi e l'impegno profuso, possiamo dire che, allo stato attuale, il federalismo all'italiana abbia fallito».
TRIBUTI LOCALI ESPLOSI: +190%. L'andamento delle entrate tributarie - secondo la Cgia - è molto significativo. Sempre tra il 1997 e il 2014, i tributi centrali (che attualmente corrispondono al 78% del gettito totale) sono aumentati del 42,4% (in termini assoluti pari a 112 miliardi) per toccare alla fine di quest'anno quota 376,4 miliardi. I tributi locali, invece, sono praticamente «esplosi»: +190,9% (pari, in termini assoluti, a + 69,5 miliardi di euro), con un gettito che nel 2014 sfiorerà i 106 miliardi di euro. Tutti gli importi sopra citati, ha sottolineato la Cgia, sono a prezzi correnti (ovvero, includono anche l'inflazione). Il Pil nominale, sempre nel medesimo arco temporale, è aumentato del 50,5%. Inoltre, la variazione percentuale delle tasse locali ha subito un incremento così elevato, anche perché la dimensione dell'importo in valore assoluto è, tutto sommato, abbastanza contenuta e decisamente inferiore all'ammontare complessivo delle entrate riferite alle Amministrazioni centrali.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso