Economia 27 Agosto Ago 2014 1850 27 agosto 2014

Telecom, Oi il terzo incomodo

Vuole mettere le mani su Tim Brasile. Il 27 cda per valutare l'offerta Gvt e l'ingresso di Vivendi.

  • ...

Giornata cruciale quella del 27 agosto per il risiko delle telecomunicazioni. In calendario, infatti, c'è il board Telecom convocato intorno a mezzogiorno per valutare la proposta da ufficializzare a Vivendi per l'acquisto di Gvt e l'alleanza industriale con il gruppo media francese. Una riunione fiume tanto che la società ha dichiarato che ci sarà un comunicato solo nella mattinata del 28 agosto. IL TERZO INCOMODO E non mancano le sorprese. In mattinata, infatti, è arrivata la notizia di un terzo incomodo che si aggiunge alla partita, è la società telefonica brasiliana Oi ( 74,5 milioni di clienti di cui 47,7 milioni nella telefonia mobile, dati 2013) e ha come obiettivo quello di mettere le mani su Tim Brasil, tanto da dare mandato alla banca d'affari brasiliana  Btg Pactual di preparare un'offerta d'acquisto sulla controllata di Telecom «per sviluppare alternative per consentire la proposta di acquisizione della partecipazione detenuta indirettamente da Telecom Italia in Tim participações, ai sensi delle regole e alle restrizioni di legge e delle regole e decisioni emesse dalla Agenzia nazionale telecomunicazioni (Anatel) e dal Consiglio amministrativo per la Difesa economica (Cade)». Non si aggiunge altro, ma è precisato che si terranno informati azionisti e mercato su qualsiasi aspetto della vicenda. «Mi sembra solo una turbativa di mercato quella di Oi, i seguiti delle turbative sono tanti, si finisce anche in tribunale», ha commentato, uscendo dalla sede di Telecom Sergio Erede, l' avvocato advisor del gruppo che segue, per la parte legale, l'offerta che verrà presentata a Vivendi. INCONTRO AI VERTICI ANCHE PER TELEFONICA Sempre il 27 agosto, in contemporanea, si è mossa anche Telefonica che, a valle dell'incontro tra il presidente Cesar Alierta, e il numero uno di Vivendi, Vincent Bolloré, avrebbe convocato un comitato esecutivo per aggiornare il precedente progetto. In ballo il matrimonio tra Gvt e la controllata carrioca di Telefonica, Vivo.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso