Londra Centro 140828173314
IMMOBILI 28 Agosto Ago 2014 1608 28 agosto 2014

Londra, italiani primi per numero di case comprate in centro

Appartementi nei migliori quartieri della City.

  • ...

Sloane Street, nel quartiere di Knightsbridge nel centro di Londra.

Casa dolce casa. A Londra, soprattutto per gli italiani.
Secondo i dati diffusi da Bloomberg, infatti, nei primi sette mesi del 2014, sono stati proprio i nostri connazionali Oltremanica il gruppo più numeroso di stranieri ad aver acquistato abitazioni nei migliori quartieri della City, in linea con la tendenza che ha visto crescere gli investimenti tricolori all'estero a scapito di quelli sul mercato interno.
AGLI ITALIANI IL 6,7% DELLE CASE MIGLIORI. Gli italiani hanno acquistato il 6,7% di tutte le case vendute nei 13 quartieri classificati da Knight Frank, la principale società mondiale di consulenza immobiliare, come «prime central London». Secondi i francesi con il 4,1%. In tutto, gli acquirenti europei hanno comperato il 14,5% degli alloggi. Nel 2013, il Paese più attivo sul fronte immobiliare londinese è stata la Russia, scesa al terzo posto, seguita dagli Emirati Arabi Uniti.
SPESI PIÙ DI 5,5 MILIONI DI EURO. I compratori italiani hanno speso in media 4,4 milioni di sterline (più di 5,5 milioni di euro), privilegiando i quartieri di Knightsbridge, Chelsea e South Kensington. Il valore degli appartamenti è aumentato dell'8,l% nell'ultimo anno, mentre i prezzi sono cresciuti del 26% nel secondo trimestre del 2014 rispetto allo stesso periodo del 2013, l'aumento più rilevante in 27 anni.
LA SPINTA DELLA BCE. Secondo alcuni analisti di Goldman Sachs, l'allentamento delle politiche monetarie da parte della Bce ha contribuito in maniera decisiva ad aumentare il numero di cittadini della zona euro «alla ricerca di profitti all'estero». E la rendita prodotta dalle case «prime central London» è salita nel mese di luglio 2014 per la prima volta da aprile 2011: un effetto, secondo Knight Frank, della scelta dei proprietari di metterle in affitto nel timore che i conservatori possano perdere le prossime elezioni, e che quindi che le tasse sugli immobili posanno aumentare.
APPARTAMENTI DI LONDRA BENE RIFUGIO. Insomma, rispetto alle perduranti fragilità della zona euro e alla recessione italiana, gli investitori hanno considerato gli appartamenti migliori di Londra «un bene rifugio», come li ha definiti Tom Bill, ricercatore della Knight Frank. Come l'oro e i bund tedeschi.

Correlati

Potresti esserti perso