Economia 3 Settembre Set 2014 1535 03 settembre 2014

Blessing: «Eurobond subito»

  • ...

Martin Blessing Il capo della tedesca Commerzbank, Martin Blessing, apre agli eurobond, riaccendendo la discussione in Germania su un'opzione negata da Angela Merkel e da molti economisti tedeschi. «Con l'introduzione di titoli di Stato europei del genere - ha scritto sull'Handelsblatt - possiamo rendere l'euro una moneta significativa globale in modo duraturo, e con questo assicurare l'importanza e la competitività dell'Europa».  L'Esm potrebbe diventare un'agenzia del debito europeo, per l'emisssione degli eurobond. La posizione del capo della Commerzbank, che si è detto a sorpresa a favore degli eurobond, ha irritato il governo tedesco. IL GOVERNO TEDESCO REAGISCE: NON SONO IN PROGRAMMA. «Gli eurobond non sono affatto nell'agenda politica», reagisce il sottosegretario di Stato del ministero delle Finanze Steffen Kampeter. Una condivisione del debito, si legge su Spiegel on line, non è la soluzione ai problemi dell'eurozona. «Invece di occuparsi di un tema in un momento inopportuno, Blessing si concentri sul suo ruolo di presidente della Commerzbank», è la replica. Per il governo tedesco gli eurobond «non sono in discussione». Lo ha detto il portavoce della cancelliera Angela Merkel, Steffen Seibert, rispondendo in conferenza stampa a una domanda sulla proposta del capo della Commerzbank, che ha aperto a questa opzione. Il governo tedesco non ha cambiato la sua valutazione in proposito, ha spiegato Seibert, l'insieme di problemi che hanno provocato la crisi, come mancanza di competitività e disoccupazione che costituiscono la crisi "si superano con le riforme strutturali".

Correlati

Potresti esserti perso