Economia 4 Settembre Set 2014 1837 04 settembre 2014

Alitalia taglia Torino, arriva Ryanair

  • ...

A meno di un mese dall'accordo con Etihad, Alitalia ha cominciato a tagliare le rotte in tutto il Nor Italia. Alitalia ha tagliato i voli da Caselle per il Sud e per le isole: dal primo ottobre non ci saranno più i collegamenti con Alghero, Bari, Catania, Lamezia, Reggio Calabria e Palermo. Torino e il Piemonte insorgono. Ma i piemontesi non ci stanno. sono scesi in campo il sindaco Piero Fassino e il presidente della Regione Sergio Chiamparino che hanno chiesto l'intervento del governo, mentre l'aeroporto di Caselle è già al lavoro per garantire con altre compagnie aeree i collegamenti cancellati. RYANAIR È LA SOLUZIONE: FASSINO VUOLE UNA BASE A TORINO Tra le ipotesi in campo quella di una base a Torino di Ryanair, formulata dallo stesso vettore low cost nei mesi scorsi. Fassino, che ha chiesto l'intervento del premier Matteo Renzi e del ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi e domani vedrà l'ad di Alitalia, Gabriele Del Torchio, ha convocato per lunedì, 8 SETTEMBRE, un incontro con Regione, Camera di Commercio, Unione Industriale, i vertici della Sagat, la società che gestisce lo scalo torinese, Giuseppe Donato e Roberto Barbieri. Il taglio dei voli deciso da Alitalia dopo l'accordo con l'araba Etihad non interessa solo Torino - ricorda la Sagat - ma tutti gli scali del Nord, ad eccezione di Milano per il quale è previsto comunque un ridimensionamento. La Sagat parla però di «vicenda dai contorni anomali poichè se è legittimo che un'azienda possa riorganizzare la propria offerta, il tempo strettissimo intercorso tra le scelte del cda di Alitalia e l'effettiva soppressione delle rotte, un solo mese, pone gli aeroporti in ulteriore difficoltà».

Correlati

Potresti esserti perso