Economia 4 Settembre Set 2014 1105 04 settembre 2014

Tango Bond nazionalizzati

  • ...

Cristina Fernandez de Kirchner, presidente dell'Argentina. Via libera del Senato argentino ala legge che di fatto nazionalizza i Tango bond. In pratica, è stata trasferita a Buenos Aires la gestione del rimborso del debito dell'Argentina, una strategia per aggirare il blocco delle riserve a New York, deciso dalla giustizia americana. La legge, adottata al Senato malgrado il voto contrario dell'opposizione (39 voti contro 27, 2 astenuti), sarà sottoposta al voto dei deputati, entro 15 giorni. L'ULTIMA SPIAGGIA PER KIRCHNER Il presidente di centro sinistra Cristina Kirchner ha proposto questa soluzione dopo il fallimento delle negoziazioni per risolvere un vecchio contenzioso con un gruppo di hedge fund che ha sconfitto il governo argentino davanti alla magistratura statunitense, dove un tribunale ha obbligato l'Argentina a versare ai fondi 1,3 miliardi di dollari, pari al 100% del valore dei titoli, mentre il 93% dei creditori ha accettato di ricevere solo il 30% del valore dopo la ristrutturazione del debito del 2005 e del 2010. Intanto i bond in fallimento sono un affare solo per le banche.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso