Marchionne 140907134642
forum ambrosetti 7 Settembre Set 2014 1346 07 settembre 2014

Marchionne: «Il mercato del lavoro è anomalo»

L'ad di Fiat Chrysler gela Montezemolo.

  • ...

L'amministratore delegato di Fiat Chrysler Sergio Marchionne.

C'era anche Sergio Marchionne al forum Ambrosetti - presente alla manifestazione per la prima volta - e stavolta la prima stoccata del numero uno di Fiat Chrysler era diretta ai sindacati: «Non è più accettabile la tirannia della minoranza nel mondo dei sindacati», ha detto Marchionne, che poi ha definito «anomalo» il mercato del lavoro in Italia, come «non esiste in nessun altro Paese». «È inutile innamorarsi del sistema tedesco, così come è impossibile adottare il sistema anglosassone», ha aggiunto.
PUNTURA A MONTEZEMOLO. Stoccata anche per Luca Cordero di Montezemolo, al centro delle critiche per gli scarsi risultati delle Ferrari in Formula 1. La sua uscita dal cavallino «non è in agenda, ma nessuno è indispensabile», ha detto il numero uno di Fiat Chrysler.
«MENO STATO NELLA VITA DELLE IMPRESE». Marchionne si è anche rivolto direttamente al governo Renzi, al quale ha suggerito di «dimagrire, di ridurre la presenza dello Stato nella vita delle imprese», aggiungendo poi che «la burocrazia non solo costa cara ma uccide le imprese», prima di fare un elenco di esempi che frenano la competività: «per compilare una dichiarazione dei redditi servono 250 ore rispetto a 50 ore degli altri paesi», ha detto l'imprenditore, «mentre il costo degli adempimenti costa 27 miliardi l'anno. Avviare una nuova impresa costa 2.100 euro, contro una media di 270 degli altri paesi. L'allaccio alla rete elettrica richiede 5 procedure per 124 ore di lavoro. Sono state approvate 620 nuove norme fiscali negli ultimi 6 anni, ovviamente con gli obiettivi di semplificare».

Correlati

Potresti esserti perso